“Così non va”. Sanremo, Michelle Hunziker all’attacco. È un affondo duro contro Amadeus


Amadeus lo aveva presentato come il “Festival delle donne” ma di certo nessuno si aspettava che la 70esima edizione del Festival della canzone italiana sarebbe stato all’insegna della polemica. Per chi si fosse perso le puntate precedenti, in conferenza stampa, presentando le donne che lo affiancheranno in questa nuova edizione, aveva detto di aver scelto Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi “per la bellezza, ma anche per la capacità di stare accanto a un grande uomo stando un passo indietro”.

Ovviamente quella frase ha scatenato la polemica. E subito Amadeus è stato accusato di sessismo. Il conduttore e direttore artistico di Sanremo ha provato a giustificarsi ma ormai la frittata era fatta. E indietro non si torna. Anche se persino Francesca Sofia Novello si è schierata dalla parte di Amadeus e ha detto che il conduttore è stato frainteso. Ma le parole sulla fidanzata di Valentino Rossi non sono l’unica faccenda ad aver sollevato la polemica. Continua a leggere dopo la foto








Anche la presenza di Junior Cally a Sanremo ha fatto scalpore. Il rapper mascherato rischia l’eliminazione dal festival per la canzone “Strega” del 2017 nella quale parla di donna che viene legata e minacciata con la testa coperta da un sacchetto. Una polemica dietro l’altro. E il Festival di Sanremo no, non parte nel migliore dei modi. E stavolta ad attaccare la kermesse è una che la conosce bene. Stiamo parlando di Michelle Hunziker. Continua a leggere dopo la foto






“Sarebbe stato veramente bello vedere che un appuntamento mediatico così importante come il festival di Sanremo avesse una particolare sensibilità le donne. E invece no. Cioè, quello che dovrebbe essere naturale, per chi ha in mano il Festival della canzone italiana, non lo è – dice Michelle Hunziker che condusse Sanremo nel 2018 – E proprio nel 70esimo compleanno del festival di Sanremo non hanno prestato attenzione e sensibilità verso un tema così importante: il nostro futuro. Anche perché certe parole, dette con superficialità, possono diventare pesanti come macigni, soprattutto se dette in una conferenza stampa davanti a tutto il paese”. Continua a leggere dopo la foto



 

E ha aggiunto: “Ho pensato molto a quello che è successo in questi giorni… per fortuna siamo in tanti a cercare di invertire una cultura profondamente sbagliata rispetto alla percezione che hanno le donne in questo paese… ma evidentemente non basta… avanti tutta!! #sanremo2020”. Un affondo bello e buono quello di Michelle Hunziker verso un festival di Sanremo che parte all’insegna della polemica. E, dice nel video, “Vabbè dai, c’è molta strada ancora da fare per invertire questa cultura viziosa e maschilista in una cultura virtuosa e paritetica. E soprattutto che diventi normalità. Detto questo, io sono la prima fan di Sanremo, lo sapete. E auguro a questo festival un grandissimo successo perché è importante per tutti noi e soprattutto allo staff di farci sognare con della bellissima musica”.

 

“È da stamattina…”. Michelle Hunziker in lacrime. È forse troppo? Ma i fan sono con lei

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it