Capodanno da Alessandro Borghese? Il menù e il prezzo del cenone nel suo ristorante


Alessandro Borghese, figlio del produttore cinematografico Luigi Borghese e l’attrice di origini tedesche Barbara Bouchet, è famosissimo ormai. Classe 1976, ha inizialmente lavorato come chef sulle navi da crociera, affinando poi la sua cucina in ristoranti di Londra, San Francisco (dove è nato, ndr), Parigi, Milano e Roma, poi è arrivata la popolarità in tv.

Il debutto sul piccolo schermo di Borghese risale al 2005 con il programma “Cortesie per gli ospiti” su Real Time, ma il suo programma di maggior successo è senza dubbio “Quattro ristoranti”, sfida tra ristoratori di una stessa città o zona che va in onda su Sky uno dal 2015, con repliche anche su Cielo e Tv8. Nel 2017, poi, lo chef Alessandro Borghese ha aperto il suo ristorante a Milano. “Il lusso della semplicità”, questo il nome del locale, si trova in viale Belisario 3, in zona Citylife. (Continua dopo la foto)








Il ristorante di Alessandro Borghese, che non è stellato, propone anche il meno per il Cenone di Capodanno che prevede un cocktail di benvenuto, due antipasti, due primi, due secondi, un pre-dessert e due dessert. A spezzare la cena due momenti speciali: lo sweet moment con panettone, cotechino e lenticchie e nel cuore della notte una cacio e pepe per chi ancora non fosse sazio. (Continua dopo la foto)






Nel dettaglio, per l’ultima cena del 2019 al “Il lusso della semplicità” sono previsti wafer di cocktail di gamberi, bignè di foie gras al passito di Pantelleria su spinaci al burro salato di Normandia, aspic di fagianella, mayonese al rabarbaro e giardiniera home made, caramelle di pasta fresca paglia e fieno con cotto di Praga, porcini saltati, coulis di piselli e schiuma di latte e risotto alla crema di scampi con il suo carpaccio, chutney mandarino allo zenzero e amaro alle erbe. (Continua dopo le foto)



 


A seguire:, salmone selvaggio sockeye in bella vista, sedano rapa al vermouth dry, olive taggiasche e mayonese ai 3 colori, cubo di zuppa inglese, mousse alle mandorle con caviale, purea tropicale e cialda croccante al cioccolato, banana split, panettone alla brace con salsa al whisky, cotechino artigianale con lenticchie di castelluccio e per finire pasta cacio e pepe. Il prezzo? 240 euro.

Bruno Barbieri, quanto costa e il menù del cenone di Capodanno nel suo ristorante

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it