È lui il prete più bello del mondo e sui social è ormai un fenomeno. Oskar Arngarden mostra tutto ai suoi ‘seguaci’


Si chiama Oskar Arngarden ed è una star di Instagram. Ma c’è una cosa che rende questo bellimbusto diverso da tutti gli influencer: Oskar Arngarden, biondo, occhi chiari, fisico perfetto, sexy da morire, è un prete. Cosa? Sì, è un prete. Famoso su Instagram per i suoi allenamenti di crossfit e per il suo aspetto affascinante, Oskar è un sacerdote. E questo, certo, è un po’ una delusione per le sue tante fan che lo seguono con passione sui social per vedere la sua bellezza e i suoi addominali scolpiti.

Oltre alle foto in palestra, Oskar Arngarden posta sui social anche foto in abiti clericali. Classe 1985, è diventato sacerdote a 27 anni. Ed è un prete moderno che parla in questi termini del suo rapporto con la religione: “Il mio rapporto con Dio si basa sulla preghiera, per questo valorizzo parole come ‘grazie’, ‘scusa’ e ‘aiuto’”. E ha aggiunto sui social: “Queste tre parole mi rendono consapevole di ciò che fa bene alla mia vita mi insegna a combattere ogni giorno”. Continua a leggere dopo la foto









Originario della Svezia, Oskar Arngarden è un vero figo. E tutti abbiamo pensato la stessa cosa: se tutti i preti fossero come lui, le chiese sarebbero molto più piene di gente. Pensiero impuro? Vabbé, concesso, visto lo spettacolo che abbiamo davanti agli occhi. Ma Oskar crede molto in Dio ed è un bravo sacerdote. Che, però, non rinuncia ai suoi allenamenti quotidiani. Oskar non solo si allena, è anche un allenatore, il che significa che allena gli altri. Continua a leggere dopo la foto






Sui social ha centinaia di followers tra uomini e donne tutti incuriositi dal suo “strano” modo di essere sacerdote. Bello, sexy, fisicato, allenato e pieno di tatuaggi tutti a tema ecclesiastico. Le sue braccia sono un tripudio di disegni e, ovviamente, non lasciano indifferenti. Sul suo essere un “prete amante del crossfit” ha scherzato lui stesso, e ha chiamato il suo profilo Instagram crossfitpriest. La cosa più divertente? Continua a leggere dopo la foto



 

Visualizza questo post su Instagram

 

How exciting it is to explore the big existential questions of life with other people. Conversations about meaning, value, happiness, heaven and earth …. Today I got the chance to to so with a group of people, young and old… For the most part we came to the conclusion that the really important things in life had to do with relationships. That we, in the good and deep relationships (where we also feel confident showing less comfortable sides, our shame and fragility) find both happiness and meaning close at hand. Personally, I feel that one of the best thing is when I get invited to really know the depth of another person and togheter explore what life is about. #thegoodconversation #talktoeachother #talkaboutthedepth #existentialquestions #church #meaning

Un post condiviso da Oskar (@crossfitpriest) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sometimes i get questions about how i manage time between training and religion, and if my training dosen’t take time from more important stuff. But in some way i belive my training gives me more time for religion. It gives me endurance and strength to study more and to give more in my work as a priest. I think it is a misstake to make them opponents. Instead let them complement and contribute to each other. We are both spiritual and bodily as human beings. – Like for anyone else who trains for good health – it gives us not just possitive result in training but also in our ordinary life. And thats a biological fact 🙂. – So, my best tip if you want to have more energy for bible reading (or if their is anything else you want more energy for)… Try some training 😉.

Un post condiviso da Oskar (@crossfitpriest) in data:

 

Sul suo profilo Instagram, oltre a mostrare il suo fisico, i suoi allenamenti e se stesso in abiti ecclesiastici, Oskar dà anche consigli di fede e sport. Per esempio: “Come è eccitante affrontare le grandi domande esistenziali dell’uomo insieme ad altri esseri umani. Fare conversazioni sulla felicità, il paradiso, la terra. Oggi ho avuto la possibilità di farlo insieme a un gruppo di persone”.

Prete scaraventato giù dal palco durante la messa: il gesto assurdo della ‘fedele’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it