“Non so come mi sento”. Cristina Plevani, ecco dove era finita la ex di Pietro Taricone. Ed è cambiata ancora


Cristina Plevani ce l’ha fatta. Cosa è successo alla vincitrice della prima edizione del Grande Fratello? Forse non tutti lo sanno ma Cristina Plevani, qualche mese fa, ha preso una decisione che ha cambiato per sempre la sua vita. Quale? La Plevani ha deciso di fare il cammino di Santiago, il cammino di 675 km attraverso il Portogallo che porta alla Cattedrale di Santiago de Compostela. Era il 20 ottobre quando Cristina Plevani annunciava su Instagram quali fossero le sue intenzioni.

Il 20 ottobre la Plevani disse anche avrebbe fatto, in compagnia del suo cane Nano, il cammino portoghese. Un’esperienza forte, faticosa, dura, entusiasmante, che Cristina Plevani ha voluto raccontare sui social ai suoi fan. Su Instagram ha postato foto, video, ha scritto racconti e reso partecipi i suoi ammiratori di che avventura pazzesca abbia vissuto. Difficile, per carità. Perché ci sono stati momenti tosti. Ma Cristina ce l’ha fatta. Continua a leggere dopo la foto








Ha preso la pioggia, il vento, il freddo. Ha incontrato il fango, si è sentita sola e ha avuto voglia di piangere. Ma, quel che conta è che è arrivata alla fine della sua avventura. Con tanta gioia e soddisfazione. Nano non l’ha mai lasciata e le è sempre stato accanto in questa esperienza totalizzante anche e soprattutto da punto di vista emotivo. “675 km Ce l’ho fatta!!! Questo cammino è finito” ha scritto il 18 novembre su Instagram. Continua a leggere dopo la foto






E ha aggiunto: “Non so come mi sento. (…) Il paesaggio, sono sincera nel dire che non mi ha entusiasmata. I boschi sempre molto belli. Il resto poco emozionante. Forse mi aspettavo ancora i tipici altarini dei pellegrini, invece nulla. A -8 km circa sei già nei pressi della città, la vedi in lontananza. Ho ripensato ai paesini portoghesi dei primi giorni, alle casette ricoperte di piastrelle colorate” racconta ancora Cristina sul social. Continua a leggere dopo la foto



 

Visualizza questo post su Instagram

 

675 km Ce l’ho fatta!!! Questo cammino è finito. Non so come mi sento. Questa mattina sono partita col buio (alle 8 del mattino è ancora notte), poi la nebbia, la pioggia, il fango, poi un po’ di sole. A -18 km ho lasciato su una colonnina le scarpe che tanto ho odiato per il dolore procuratomi (ieri sera le avevo lasciate fuori la porta sotto il portichetto perché sporche di fango, questa mattina era bagnate fradice. Addio). Il paesaggio, sono sincera nel dire che non mi ha entusiasmata. I boschi sempre molto belli. Il resto poco emozionante. Forse mi aspettavo ancora i tipici altarini dei pellegrini, invece nulla. A -8 km circa sei già nei pressi della città, la vedi in lontananza. Ho ripensato ai paesini portoghesi dei primi giorni, alle casette ricoperte di piastrelle colorate. Arrivi a Santiago e sei in città. Sei invasa di moderno. Non riesci quasi più a vedere i segnali. Passi inosservata tra la gente. Nelle città non ti notano. Solo noi pellegrini ci notiamo. Qualche km prima ho incontrato un ragazzo tedesco (allemagne) col sui cane grosso nero e il suo “cannone”, ci siamo salutati. Lui ha fatto il cammino del Nord ed ora andava a Fatima. Cavoli, avrei potuto regalargli un po’ di crocchette del Nano, ho pensato troppo tardi. Mi avvicino alla Cattedrale. Mi sembra quasi di non provare nulla. Ho quasi paura di questo. Come è possibile? Troppe aspettative? Arrivo. È immensa. Risulta quasi tetra nel suo grigiore immersa nel grigio del cielo. Non le tolgo gli occhi di dosso. Mi fermo e mi siedo in terra. Sono arrivata. È finita. #camminoportoghese #portogallo #spagna #lisbonasantiago #cristinaplevani #nano

Un post condiviso da Cristina Plevani (@cristinaplevani) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Io e Nano vi ringraziamo per la compagnia che ci avete tenuto tutte le sere. Siete aumentati man mano e faccio fatica a leggere tutti i commenti perché sono tanti. Con calma vi leggerò. Non pensavo che il #camminodisantiago potesse entusiasmarvi così tanto. Lo dico perché a differenza di molti di voi, io non ci avevo mai pensato, non lo avevo mai sognato…Ricordo il giorno che ho deciso di partire ma mi sfugge il pensiero che mi ha fatto dire “faccio il cammino”. Ora che il lavoro fisico è finito, inizia il lavoro mentale, quello che realizza il percorso fatto, quello che ha visto, chi ha incontrato e cosa ha provato. Proverò a mettere nero su bianco i miei pensieri, a dar loro un ordine. Grazie davvero. Il cammino è condivisione anche se si viaggia da soli. Voi avete camminato con me. Un po’ come Nano: io ho messo le gambe e le spalle, lui la mente 😂😂😂 #camminoportoghese #lisbonasantiago #cristinaplevani #nano #grazie

Un post condiviso da Cristina Plevani (@cristinaplevani) in data:

 

Poi l’arrivo a Santiago de Compistela, destabilizzante: “Arrivi a Santiago e sei in città. Sei invasa di moderno. Non riesci quasi più a vedere i segnali. Passi inosservata tra la gente. Nelle città non ti notano. Solo noi pellegrini ci notiamo”. Dopo questa tappa importante, Cristina è pronta per scrivere la sua esperienza: “Ora che il lavoro fisico è finito, inizia il lavoro mentale, quello che realizza il percorso fatto, quello che ha visto, chi ha incontrato e cosa ha provato. Proverò a mettere nero su bianco i miei pensieri, a dar loro un ordine. Grazie davvero”. Libro in arrivo? E chissà.

“Ho perso tutto”. Cristina Plevani del primo Grande Fratello lo confessa apertamente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it