“Buttati, è il tuo addio al celibato!”, lo scherzo degli scherzi che fa impazzire il mondo intero. Guardate cosa hanno combinato questi ragazzi al loro amico prossimo alle nozze: “Siamo su un ponte e ora faremo bungee jumping” e invece…


Durante un addio al celibato può accadere di tutto. Perché si sa, “Una notte da Leoni” è stato d’ispirazione per migliaia, forse milioni di ragazzi e probabilmente anche loro. Una serata (a volte più di una) in cui può succedere di tutto e gli hangover sono sempre dietro l’angolo. Ma uno scherzo così cattivo non si era mai visto, o almeno era da tanto che non si vedeva. Un video che sta facendo impazzire il mondo intero, talmente ilare da essere condiviso 11mila volte in pochi giorni.

Ad organizzarlo un gruppo di ragazzi spagnoli che, per l’addio al celibato di un amico, è partito alla volta della Francia per mettere a segno il re degli scherzi: hanno preso lo sposo, lo hanno bendato e lo hanno convinto a fare bungee jumping. “Un pazzo!”, starete pensando: “Come ci si può fidare di un gruppo di amici probabilmente ubriachi che hanno come unico interesse quello di farti fare le peggio figure possibili?”. Si fa fatica infatti a credere che un ragazzo possa affidare la propria vita nelle mani dei propri amici, sopratutto se questi sono dei simpatici burloni. Fatto sta che il quasi-sposo si è convinto davvero e alla fine l’ha fatto…

(continua dopo il video)

 

L’uomo, svestito in mezzo alla strada, è evidentemente agitato e pronto al salto nel vuoto. O almeno così crede… “Uno, due, tre”, urlano gli amici e dopo qualche attimo di tentennamento il giovane si lancia: il suo salto si conclude però dopo pochi centimetri, sull’asfalto, mentre gli amici si sbellicano dalle risate. Lacrime, risate, disperazione. Sempre meglio però che averlo fatto davvero!

Ti potrebbe anche interessare: Esce con gli amici per il suo addio al celibato, ma la serata “da leoni” finisce male. Lui alza il gomito, crolla ed ecco come si è ritrovato al risveglio. E ora? Bella domanda…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it