Morgan, che sfregio a Barbara D’Urso. Lo ha fatto davvero. E lo spiega con uno sfogo durissimo (pieno di dolore)


Doveva essere uno dei protagonisti della puntata di Live – Non è la D’Urso di domenica 20 ottobre ma, alla fine, Morgan non si è presentato. Su Facebook il cantautore ha spiegato il perché della sua assenza. “Io non vado da Barbara D’Urso – scrive sul social l’ex frontman dei Bluvertigo – nonostante abbiano pubblicizzato che ci sarei andato. Vi dico perché, anche se sono dinamiche che andrebbero tenute riservate. Ma sono esausto di tutte quelle assurdità che poi si dicono e si scrivono sul mio conto, fasulle, frutto di una non conoscenza dei fatti.

Sono solo un incontrollato mare di delirio impietoso e impreciso, su cui cercherò di aprirvi gli occhi perché le cose prima di essere giudicate vanno conosciute e valutate”. Morgan doveva essere ospite di Barbara D’Urso insieme a Pupo e le sue tre figlie, Rocco Siffredi e Adriano Panzironi. La D’Urso aveva invitato Marco Castoldi, in arte Morgan, per spiegare la sua situazione delicata. Avrebbe dovuto raccontare la sua battaglia per riavere la casa da cui è stato sfrattato lo scorso 25 giugno. Continua a leggere dopo la foto








Perché arrivo all’ultimo momento a dire: non ci vado? Semplice, perché io che non ci vado lo dico sin dalla prima volta che mi viene richiesto, gentilmente. E rispondo altrettanto gentilmente no, grazie, ringrazio tanto ma no. E dopo un giorno ritornano e io rispondo ancora no. Mi chiedono perché. Non è il mio mondo, rispondo, non guardo la tv, non ho tempo, sto lavorando e quel mondo non mi appartiene. Ma ti diamo tanti soldi: no grazie, non mi interessa.

Ah va beh, contento tu. Ritornano all’attacco il giorno dopo: ti diamo veramente tanti soldi. No. No grazie, basta, mi state un po’ rompendo. Ho detto no. E andiamo avanti così per mesi. Esasperato, un giorno mi dicono ‘ti diamo tutto ciò che vuoi’” scrive ancora Morgan. Continua a leggere dopo la foto





“Sono esausto di tutte quelle assurdità che poi si dicono e si scrivono sul mio conto, fasulle, frutto di una non conoscenza dei fatti. Sono solo un incontrollato mare di delirio impietoso e impreciso, su cui cercherò di aprirvi gli occhi” scrive ancora Morgan pieno di rabbia. Morgan sostiene che i media diano un’immagine sbagliata della sua persona. Lui non è un personaggio televisivo e non ha intenzione di andare in tv. Morgan ha svelato di aver subito una certa pressione per affrontare gli argomenti più delicati come per esempio quello dello sfratto. Continua a leggere dopo la foto


 


Ma Morgan non vuole parlare di certe cose, non vuole rivivere quel dolore, vuole affrontare certe cose delicate lontano ai riflettori. “Dicci con chi vuoi parlare – si legge ancora – Con il Ministro Franceschini. Ok, poi chi altri? Se si può mi piacerebbe una conversazione seria sul tema della casa d’artista con il Ministro, Vittorio Sgarbi e il sindaco di Monza. Insomma, per farla breve mi strappano un sì, con dolore,

con esasperazione, con mille specchietti per le allodole. Ma stasera non ci sarà il Ministro né il sindaco e Sgarbi è al telefono. Quindi ritorno su ciò che ho sempre detto: NO grazie”. Dal post si evince che sia stato ingannato. E ora no, non ci sta più.

Morgan, rissa in centro: camicia strappata e tensione alle stelle. Polizia sul posto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it