“Per me le donne…”. Luca Argentero, valanga di insulti dopo questa dichiarazione


“Ma cosa dici Luca?”, questo è uno dei commenti più dolci indirizzati a Luca Argentero dopo un’intervista pubblicata su Oggi. Domanda e risposta, come tante altre, ma stavolta qualcosa non è andato per il verso giusto e una frase in particolare ha scatenato una vera e propria bufera su Twitter. Si parla d’amore e Luca della sulla compagna Cristina Marino e sulle donne in generale. L’attore ha espresso un’opinione decisamente controversa sulla parità tra sessi e sull’affermazione della donna contemporanea, che ha fatto insorgere moltissime utenti in rete.

Anzitutto, andiamo a scoprire quali sono queste affermazioni tanto contestate. Parlando di Cristina Marino, Argentero l’ha definita una donna “molto poco femminista” di cui apprezza l’amore per le faccende casalinghe: “Mi spiego meglio: è un’imprenditrice, super impegnata nel suo lavoro, ma, al tempo stesso, le piace occuparsi della casa e ricevere le attenzioni che sono dovute a una donna, farsi coccolare. Continua a leggere dopo la foto








L’ossessione per la gender equality ha rovinato il romanticismo e ha inibito l’uomo che deve avere a che fare con donne sempre più forti, affermate. Voglio dire, ti trovi davanti una che ci “prova””. Ancora, pur ammettendo che talvolta “è comodo” essere sedotti, lui preferisce “continuare a essere l’uomo della coppia, il maschio… Portarti un fiore, invitarti a cena… Non mi va di scontrarmi con una che si offende se le apro la portiera della macchina o le verso l’acqua a tavola”. Continua a leggere dopo la foto






Ed è una vera e propria fiumana di commenti quella che si è riversata in rete contro Argentero, accusato di ribadire stereotipi sessisti. Lui non si è scomposto e ha commentato telegraficamente la polemica, con un brevissimo tweet al veleno: “Twitter: l’arte di vedere del marcio anche dove non c’è…”. Continua a leggere dopo la foto



 


Marcio o meno, l’impressione è che l’uscita “anti-femminista” rischi di costare parecchio caro al divo torinese. Ora, ci mancherebbe, rispetto per tutti. Ma ora non si può neanche più esprimere un’opinione? In fondo sì, ma come sempre il problema sono i social.

Ti potrebbe anche interessare:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it