Ha 8 mesi ma cresceva in maniera diversa rispetto agli altri bambini. Poi un malore e la corsa in ospedale: solo così viene a galla la terribile verità. E la mamma finisce dietro le sbarre con accuse choc


 

Una notizia che fa gelare il sangue e che lascia senza parole. Viene dal Regno Unito questa storia di degrado e follia. Una donna di 30 anni, Rose Jones, mamma di due bambine, è stata accusata di aver provato ad avvelenare la figlia di 8 mesi mettendo un forte antidolorifico nel biberon insieme latte. Una storia andata avanti per sei mesi, fino a quando, le condizioni della piccola non hanno costretto i genitori a un ricovero in ospedale. Da lì la scoperta che ha portato alla denuncia delle donna.

(continua dopo la foto)



 

I fatti risalgono al periodo compreso tra novembre del 2014 e il giugno del 2015 . Dopo aver inizialmente negato, Rose alla fine ha confessato finendo in carcere. La donna, madre di un’altra bimba sottoposta allo stesso trattamento, avrebbe anche accusato il suo ex compagno di aver dato fuoco all’abitazione in cui viveva, quando, in realtà, ad appiccare l’incendio sarebbe stata lei stessa. Non è la prima volta che casi del genere si verificano.

(continua dopo la foto)


La cronaca nera purtroppo è piena di casi del genere. Casi che , spesso, è difficile imputare al solo degrado sociale. Le persone che si rendono colpevoli di atteggiamenti del genere infatti, si presentano, la maggior parte delle volte, come uomini e donne all’apparenza normali ma in realtà sofferenti a livello psicologico. Il carattere anaffettivo che spesso si riscontra in alcune madri è indice di patologie che vanno dal disturbo borderline di personalità alla depressione. Mali terribili che agiscono in maniera silente, capaci di venire a galla nei momenti più disparati con gesti che, umanamente, sono difficile comprensione.

 

(continua dopo la foto)


Il prossimo 19 maggio comunque, come riporta anche Metro, Rose tornerà sul banco degli imputati, davanti a un giudice che emetterà la condanna definitiva per i suoi reati.

 

Colora di verde i capelli del figlio e scrive: “Sono pazza di te mio adorato baby punk”. Ma sui social è subito polemica e lei (bellissima attrice) viene massacrata. Parliamo proprio di lei