Pensavate che con la “birra alla vagina” si fosse toccato il fondo? Eccovi l’ultima, disgustosa novità lanciata sul mercato. Una bevanda davvero particolare: ecco come viene prodotta


 

Di notizie strane, in tema di birra e produzioni un po’ sopra le righe, ultimamente ne sono girate parecchie. Poche settimane fa, a far scalpore era stata la Bottled Instinct, realizzata (udite udite) con i fermenti vaginali. L’idea non vi ispira più di tanto? Sappiate che c’è chi è stato capace di fare, probabilmente, anche di peggio.

(Continua a leggere dopo la foto)







Come riporta la testata britannica Metro, infatti, un birrificio artigianale australiano di nome 7 Cent Brewery ha appena lanciato sul mercato la sua ultima trovata: la “Belly Button Beer”, che letteralmente andrebbe tradotta come “Birra dell’ombelico”. Il motivo è allo stesso tempo semplice e disgustoso: la bevanda è prodotta con i batteri presenti nella “lanetta” prodotta dall’ombelico.






Ogni giorno i proprietari, convinti della bontà della loro intuizione, tolgono la lanugine dalle rispettiva pance e la sterilizzano, conservandola poi con grande cura per non alterarne il contenuto batterico. Il risultato finale, assicurano però, è un prodotto “molto salutare e decisamente piacevole da degustare”.

“Abbiamo fatto una lunga serie di controlli in laboratorio, ci hanno assicurato che è perfettamente sicuro – si legge sul sito ufficiale della 7 Cent Brewery – Il sapore ricorda molto quello delle birre artigianali belghe”. Rischi nel trangugiare lo strano liquido, insomma, non se ne corrono. Che poi qualcuno voglia davvero farlo, questo è decisamente un altro paio di maniche.

 

“Sono cancerogene, non bevetele, ecco cosa contengono” . Pronte al ritiro milioni di bottiglie di birra pericolose. Ecco l’elenco delle marche

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it