Invia il curriculum a un possibile datore di lavoro, ma commette un “piccolo” errore al momento di compilarlo. Quello che succede dopo è incredibile. Una storia esilarante che ha fatto subito impazzire il web


 

Quando si va alla ricerca di un nuovo impiego, bisogna prepararsi a rispondere alle domande più bizzarre, e a fornire dati che non pensavamo sarebbero mai interessati a nessuno. E, soprattutto, è bene imparare a fare tutto questo con estrema attenzione. Il rischio, altrimenti è che un banale errore trasformi un colloquio apparentemente normale in una sorta di barzelletta.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

Un brillante esempio di come la situazione potrebbe generare per una banalità lo fornisce questa incredibile storia raccontata dal tabloid inglese Metro e subito diventata virale sul web, ricondivisa subito da centinaia di utenti divertiti. Protagonista un ragazzo alle prese con le richieste di un potenziale datore di lavoro.






Quando si è visto chiedere una serie di misure come peso e altezza, il giovane ha commesso un errore al momento di inviare il fatidico messaggio con la risposta. Invece dei suoi 176 centimetri, infatti, dal testo risultava che fosse una sorta di minuscolo omino in miniatura di soli 17cm. Il titolare dell’azienda interessata ad assumerlo, invece di intuire subito l’equivoco, si è allarmato per l’incredibile scoperta e ha subito ricontattato il ragazzo, avvisandolo di sottoporsi subito a un programma di recupero per persone eccessivamente sovrappeso.



Sì, avete capito bene. A stupirlo non erano stati tanto quei 17 centimetri d’altezza, quanto il rapporto con i chili dichiarati. Alla fine, tutto si è risolto con un chiarimento e un pochino d’imbarazzo. Gli utenti, sentitamente, ringraziano per il passatempo piovuto dal cielo.

 

“Ecco il mio curriculum”, la storia del clochard ex soldato che ha deciso di non chiedere la carità

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it