Donne atletiche, provocanti e sexy. E un ring. Ecco la nuova (strana) perversione che spopola tra i maschietti: chi l’ha provata la definisce “molto eccitante”. Funziona così


 

Dietro le porte di una piccola palestra di Londra si nasconde un mondo sotterraneo fatto di donne che calcano il ring per affrontare uomini desiderosi di farsi sottomettere da una donzella più forte e atletica di loro. Non ci credete? Eppure è tutto vero. A raccontare questa nuova, morbosa attrazione, che coinvolge soprattutto esponenti dei ceti medio-alti della città, sono proprio le protagoniste degli incontri.

(Continua a leggere dopo la foto)



Cam, una 31enne ex modella e ora boxer, racconta di aver impugnato i guantoni per caso una volta durante un evento di beneficenza. “Era tutto finto – spiega dalle pagine della testata inglese Metro – ma mi sono sentita addosso gli occhi di tutta la sala. Così mi è venuta l’idea: organizzare dei match di wrestling tra il serio e il faceto, in cui sottomettere uomini eccitati all’idea”.


“La maggior parte dei partecipanti – prosegue Cam – ricopre posizioni lavorative estremamente importanti nell’azienda di riferimento. Vengono qui per lasciarsi alle spalle lo stress quotidiano”. La ragazza definisce l’attività come una nuova forma di feticismo, anche se sul ring non c’è alcuna attività sessuale.


Tra i signori disposti a farsi maltrattare un po’ dal gentil sesso c’è il 54enne Spidermouth (nome di battaglia, quello vero è un segreto). Universitario, racconta di aver trovato un piccolo paradiso privato: “Trovo molto eccitante l’idea di dover lottare contro una donna, sapere che è più forte di te e che finirà per batterti nonostante i tuoi sforzi. Da quando ho scoperto questo mondo la mia vita è decisamente cambiata. In meglio”.

 

Perversione assoluta: aumentano le coppie che si dedicano (appassionatamente) a questa pratica sessuale eccitantissima (dicono loro). Molti, invece, la considerano una “porcheria”