”Sembri un cheesecake”. Pubblica tutta fiera la foto con l’abito elegante che ha scelto per andare al ballo della scuola e sul web la insultano. Dopo un po’, però, accade qualcosa di fantastico


 

Quando si dice il potere del web… Se sia un bene, o un male che la rete abbia tutto questo potere,, non sta a noi giudicare. Quel che è certo è che il web è un moltiplicatore. A volte di stima. A volte di odio. A volte di amore, altre volte di cattiverie. Perché, sul web, ognuno può dire la sua. Anche se ciò che dice non sta né in cielo né in terra. Anche se offende gli altri. E li prende in giro. Prendiamo per esempio il caso di Kerione, 18 anni, che, prima del ballo della scuola, ha postato orgogliosissima su Twitter la sua foto con l’abito elegantissimo, quello della festa. I suoi amici hanno accolto la foto con tanti like e con tanti commenti di incoraggiamento. Tra i commenti, però, ce n’è stato uno cattivissimo che ha fatto rimanere malissimo la ragazza. ”Sembri un cheesecake’’ ha scritto un utente postando accanto alla foto della ragazza, anche la foto di una fetta di torta. A commento dello scatto ‘’a confronto’’, 5 teschi.

(Continua a leggere dopo la foto)







Uno scherzo di cattivo gusto che ha scatenato la reazione di chi, dei bulli della rete, è stanco. Ed ecco che la rete torna nel suo ruolo di ‘’moltiplicatore’’. In questo caso in senso positivo. Kenna Sharp, 16 anni del Kansas, ha lanciato un hashtag (#CompareYourselfToCheesecake2016) per difendere e sostenere Kerione. La ragazza ha invitato i suoi followers, a postare una foto insieme a quella di una torta simile al proprio aspetto. L’esperimento ha avuto successo e sono state tantissime le foto con l’hashtag #CompareYourselfToCheesecake2016. Ora Kerione non si sente più sola e, grazie a quelle foto, ha ritrovato il sorriso. Volete scattarvene una? 





 

A 17 anni non ha ancora avuto il ciclo (ma le sono spuntati i peli pubici), così, preoccupata, va dal ginecologo. Lui la fa sdraiare sul lettino, la visita e scopre la tremenda verità. Un vero choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it