Un semplice foglio di alluminio sulla tavola da stiro. Geniale: ecco a cosa serve


 

Stirare d’estate. Fa caldo solo a scriverlo, figurarsi a farlo. Se anche tu sei dei nostri, cioè tra quelli che si sentono mancare alla sola idea di trascorrere mezzo pomeriggio col ferro in mano con quaranta gradi all’ombra e anche tu fissi la cesta del bucato appena fatto con la lacrimuccia agli occhi, allora sei nel posto giusto. Perché, tra l’altro, a volerla dire tutta, stirare è una noia mortale a prescindere, ma con la calura è davvero insopportabile. Dovrebbe essere illegale, ecco. E beati quelli (pochi ma fortunatissimi) che la considerano un’attività rilassante! Ma andiamo al sodo: come limitare gli sforzi. Portare a casa il risultato in metà tempo si può. E non c’entrano mica ‘diavolerie moderne’, signore! Quello che vi serve è solo e soltanto un foglio di carta stagnola, quella che usate in cucina per conservare gli alimenti e che ha mille altri usi. Dalle pulizie domestiche ai rimedi di bellezza: l’alluminio è portentoso a quanto pare. E vediamo allora come procedere nell’operazione che quasi tutte le donne detestano: stirare. (Continua dopo la foto)



Come vedete dalla foto, basta procurarvi qualche foglio di carta stagnola. Poi rimuovete il rivestimento di stoffa della tavola da stiro e posizionatelo a contatto con la superficie in modo da ricoprirla tutta, dunque rimettete al suo posto la fodera. Poi cominciate a stirare come sempre, come se nulla fosse. La differenza? La noterete immediatamente. Il trucchetto dell’alluminio è a dir poco geniale. (Continua dopo la foto)


La stagnola, difatti, trattiene il calore, quindi semplificherà l’operazione tanto detestata. Così: mentre voi passate il ferro da stiro come avete sempre fatto sui capi asciutti, contemporaneamente e senza fare ulteriori gesti, quei vestiti verranno stirati anche dal basso grazie alla carta di alluminio. Semplice, no? Tempo risparmiato e zero sforzi: questo sì che è un modo geniale per semplificarsi la vita! E visto che siamo in tema, ricordiamo un altro uso interessante della carta stagnola connesso però al lavaggio in lavatrice. (Continua dopo la foto)


 


Avete mai messo una pallina di alluminio nella lavatrice? Può essere adoperata per un motivo molto utile: ridurre l’elettricità statica e rendere morbidi tutti i tipi di capi. Queste palline inoltre hanno il potere di muovere maggiormente i vestiti nel cestello aumentando la capacità di igienizzazione e di pulizia. La resa del lavaggio sarà maggiore rispetto a quella normale. Secondo alcuni studi si parla anche del 20%!

“Da che lato va usato?”. Il rotolo di alluminio è in tutte le case e viene utilizzato per gli scopi più diversi, ma nessuno sa veramente da qual è il lato giusto. La soluzione è veramente molto più semplice di quello che pensi: eccola