“Tuo figlio…”. Vergogna totale su Simona Ventura. L’orrore contro una madre


 

Oramai siamo abituati ai leoni da tastiera sui social: nessuno li capisce appieno fino a che uno non compare nella discussione nella quale stavamo amabilmente parlando. Su Facebook soprattutto, ma anche Twitter e ultimamente anche Instagram, gli “ignoranti incattiviti” hanno preso il sopravvento. Tante le parole di odio, molteplici le accuse e persino le minacce anche se alla base non c’è un motivo sufficiente neanche per giustificare una semplice discussione. Ignoranza; frustrazione; vita piatta: questo alla base dei commenti degli analfabeti funzionali, categoria in piena ascesa, soprattutto dopo essere stati legittimati da alcune frasi becere, populiste e prive di fondamento di personaggi istituzionali di calibro nazionale. Quello che sta succedendo a Simona Ventura, ad esempio, ne è la prova tangibile. Come molti sapranno infatti, il figlio di SuperSimo e Bettarini, Niccolò, è stato accoltellato dopo una serata in discoteca (nove fendenti, è grave ma non in pericolo di vita). Così, dopo qualche ora, la conduttrice si è palesata sui social parlando anche del dramma. Normale, per una donna di spettacolo. In calce ai post, molti commenti di incoraggiamento e supporto. (Continua dopo la foto)







Ma ovviamente, come dimostra la foto qui sopra, sono spuntate anche le consuete bestie, i leoni da tastiera, che hanno vergato commenti vergognosi. “Fai la mamma che è meglio…non giocare alla ragazzina alla tua età”. E ancora, c’era chi metteva in discussione l’accoltellamento del figlio: “A me sa di bufala…guardate la sua ultima story…una mamma che sa che suo figlio è stato accoltellato si mostra mentre muove le gambe a tempo di musica? Io non credo proprio”. Nel frattempo, è proprio Simona a tranquillizzare tutti riguardo le condizioni mediche del figlio: “Operazione riuscita”. (Continua dopo le foto)





A comunicarlo è stata la stessa conduttrice tv, che sul proprio account Instagram ha pubblicato la nota diramata dall’ospedale Niguarda: “L’intervento è durato circa due ore, durante le quali i chirurghi hanno ricostruito il nervo lesionato nell’arto superiore. L’operazione è perfettamente riuscita”, hanno scritto dal nosocomio: “La valutazione del recupero delle funzionalità dell’arto, come sempre in questo tipo di interventi, richiederà alcuni mesi”. Bettarini junior è stato operato in mattinata, proprio quando è arrivata la notizia della convalida del fermo dei quattro ragazzi ritenuti responsabili dell’aggressione. (Continua dopo la foto)

 


Si tratta di due ragazzi italiani di 29 e 24 anni e di due giovani albanesi. Il principale sospettato è il 29enne italiano, con precedenti per lesioni e detenzione di materiale atto ad offendere e già sottoposto al regime di sorveglianza speciale. L’altro ragazzo italiano, di 24 anni, è ritenuto legato agli ultras dell’Inter e ha ricevuto un Daspo in passato, anche se non avrebbe precedenti penali. Uno dei due ragazzi albanesi fermati sarebbe invece irregolare sul territorio italiano.

Ti potrebbe anche interessare: “Ecco come sta Niccolò Bettarini”. La (nuova) notizia appena diffusa. Gli aggiornamenti arrivano direttamente dai genitori del ragazzo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it