“Spero di…”. Fabrizio Frizzi, l’ultimo straziante sms all’amico. Parole che, lette a posteriori, fanno ancora più male. Cosa ha scritto il conduttore qualche tempo prima di morire. Dolore immenso


La scomparsa di Fabrizio Frizzi ha segnato tutta Italia. Frizzi era uno dei conduttori più amati della televisione e tutti noi ce lo sentivamo vicino, come fosse uno di casa. E la sua morte è stata una morte che non ha lasciato indifferente nessuno. Venuto a mancare all’ospedale Sant’Andrea di Roma per un’emorragia cerebrale, il noto conduttore lascia la moglie Carlotta Mantovan – che aveva conosciuto a Miss Italia quando lei aveva solo 17 anni – e la loro piccola Stella, 5 anni. Ma il vuoto che lascia Frizzi è immenso. E lo dimostra la coda che c’era alla camera ardente allestita a viale Mazzini dalla Rai: una coda spropositata, lunghissima. C’erano colleghi di Frizzi, giornalisti, vip e gente comune. Tutti erano in coda per dare un ultimo saluto a quell’uomo buono e gentile che era Fabrizio Frizzi. Il conduttore aveva anche un legame speciale con il borgo di Bassano Romano in provincia di Viterbo, dove è cresciuto. Proprio dopo aver avuto il malore a dicembre, Frizzi aveva ricevuto un messaggio dal sindaco di Bassano Emanuele Maggi, che esprimeva il suo affetto e quello di tutta la comunità a Fabrizio Frizzi. Continua a leggere dopo la foto









Qualche settimana dopo, quando si è ripreso, ha risposto ringraziando “tutta la comunità di Bassano per il messaggio di vicinanza che mi avete mandato nei giorni difficili. Ora – scriveva il 17 febbraio – sto un po’ meglio e spero di guarire. Un abbraccio, a presto”. La morte di Frizzi ha lasciato sconvolta l’intera comunità. Fabrizio Frizzi “è rimasto legato alle tradizioni, alla gente, ai luoghi – ha scritto Maggi su Facebook – Sempre sorridente, pronto a scambiare saluti e abbracci con le persone che gli mostravano affetto ogni qualvolta veniva a trovarci”. Emanuele Maggi, il sindaco di Bassano ha scritto queste parole su Facebook: “Questo è stato l’ultimo messaggio scambiato con Fabrizio. Un mese fa. Bassano abbraccia e piange uno dei suoi figli. Lo ricordo per la grande umiltà, l’educazione, il garbo, la simpatia”. Continua a leggere la foto








 


Che continua: “Una persona gentile, che sapeva farsi voler bene. Cresciuto nel nostro paese, non ha mai dimenticato le amicizie di gioventù, è rimasto legato alle nostre tradizioni, alla gente, ai luoghi. Sempre sorridente, pronto a scambiare saluti e abbracci con le persone che gli mostravano affetto ogni qualvolta veniva a trovarci. Poco più di un anno fa, durante una chiacchierata, nel mio ufficio, eravamo finiti a parlare di progetti suoi professionali e di un’iniziativa di raccolta fondi che la comunità di Bassano Romano stava facendo per dotare le nostre scuole elementari di nuove lavagne multimediali. In maniera assolutamente spontanea, intervenendo disse: ‘Una la vorrei donare io’. E così fu. Una grande persona, che nonostante il successo e la popolarità, ha sempre mantenuto ciò che di più bello possa esserci nelle persone: il senso di umanità. Domani Bassano Romano sarà presente ai funerali a Roma e questa sera, su iniziativa di alcuni cittadini, con la collaborazione di Don Giuliano ci sarà una fiaccolata alle ore 21, appuntamento alla Chiesa di San Gratiliano. CIAO FABRIZIO!”.

“Se l’è cercata”. L’ultimo sfregio a Fabrizio Frizzi. Dopo la morte del conduttore, mentre tutti si straziavano per la sua scomparsa, è accaduto qualcosa di veramente spregevole. Di cosa lo hanno accusato (con piena convinzione). C’è solo da vergognarsi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it