Lutto gravissimo per Vittorio Sgarbi. Lo aveva appena visto, poi il ricovero e la morte. Un dolore difficile da superare


Addio a 97 anni a Giuseppe Sgarbi, papà di Vittorio ed Elisabetta Sgarbi. Lo scrittore, grande raccontatore di storie, è scomparso oggi all’età di 97 anni nel ferrarese. A dare la notizia lo stesso critico d’arte attraverso il suo ufficio stampa. Al momento non sono note le cause della morte, data l’età avanzata dello scrittore. Giuseppe Sgarbi, infatti, era nato a Badia Polesine il 15 gennaio 1921. Farmacista, ma soprattutto scrittore, Giuseppe Sgarbi ha raccontato per anni storie, soprattutto, della campagna veneta dove era nato, della sua famiglia (il padre Vittorio, la mamma Clementina) e dell’incontro con Caterina “Rina” Cavallini, sposata pochi mesi dopo all’insaputa di tutti. La sua casa di Ro Ferrarese fu presto trasformata in cenacolo di intellettuali artisti, tra cui Giuseppe Bassani, Valerio Zurlini, Alberto Moravia, Umberto Eco, Federico Zeri, Pier Vittorio Tondelli. In realtà, la sua vocazione di scrittore era stata celata per molti anni al pubblico. Fino a quando, ben oltre i 90 anni, sua figlia Elisabetta lo aveva in qualche costretto alla pubblicazione. (continua dopo la foto)








Erano nati così quattro romanzi in cinque anni, tutti editi da Skira, tra cui “Lungo l’argine del tempo (2014, Premio Bancarella Opera Prima e Premio internazionale Martoglio)”, “Non chiedere cosa sarà il futuro (2015)” e “Lei mi parla ancora” (2016, Premio Riviera delle Palme). Il suo ultimo romanzo “Fino all’ultimo Il canale dei cuori” sarà in uscita l’8 febbraio sempre per l’editore Skira. Queste storie, intriganti e piene di entusiasmo, erano rimaste chiuse nella sua memoria fino a pochi anni fa, fino a quando (novantatreenne) la figlia Elisabetta lo aveva in qualche modo ‘costretto’ a metterle su carta. Erano nati così quattro romanzi in cinque anni, tutti editi da Skira. (continua dopo le foto)





 


 


Nino Sgarbi è stato amatissimo non solo dalla famiglia ma anche da rispettabili esponenti della cultura italiana: della sua farmacia e della sua casa di Ro Ferrarese trasformata in cenacolo di intellettuali artisti. Da lui Vittorio ha tratto di certo la verve e la grande capacità anche provocatoria di parlare di tutto con competenza e “vigore”. “Vittorio Sgarbi – scrive l’ufficio stampa dell’assessore su Facebook – che proprio ieri si era recato in visita all’anziano padre ricoverato in ospedale, ha appreso della grave notizia a Mosca, dove è giunto nella notte, invitato dall’Istituto italiano di cultura. Rientrerà in Italia nelle prossime ore.

Ti potrebbe interessare anche: “Adesso ho perso proprio tutto”. Il dramma di Mauro Marin del GF. Il controverso vincitore del reality parla del suo immenso dolore. Aveva da poco annunciato la gravidanza della compagna Jessica e adesso dà la brutta notizia ai fan: “Spero di riprendermi”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it