“Mamma, corri!”. Scarta la bambola e rimane impietrita. Come tutta la sua famiglia. Era il giocattolo dei suoi sogni. Ma nessuno, a casa, poteva immaginare che andasse a finire così. Ecco il video, tenetevi forte


 

Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

C’erano una volta le bambole ‘semplici’. Quelle che al massimo aprivano e chiudevano gli occhi, che avevano le braccia spalancate e il massimo della goduria era cambiare pannolini e pigiamini. Poi sono arrivate quelle ‘parlanti’ che, con il passare degli anni e l’avanzare della tecnologia, hanno fatto progressi da gigante. Non solo ridono, piangono e modificano l’espressione del viso, ma gesticolano, raccontano storie, fanno domande. Insomma, interagiscono con la bambina di turno che fa le prove da mamma. E, pensate, alcune, se nutrite adeguatamente, crescono pure, ricorda Il Sole 24 Ore in un lungo articolo dedicato appunto a quelli che ora vengono chiamati ‘Smart Toys’ che, è facilmente immaginabile, ora rientrino nelle priorità di ogni bambino. Così come è ovvio che questo tipo di giocattoli abbiano invaso le letterine a Babbo Natale in ogni angolo del globo. Sapete com’è la tecnologia: inarrestabile. E così adesso, anche nel mondo dei giocattoli, si sfrutta la rete per offrire funzioni sempre più avanzate, come luci, sensori di prossimità e movimento, microfoni, telecamera e speaker, programmabili e gestibili via wireless o via bluetooth tramite smartphone e tablet. (Continua dopo la foto)








D’accordo: questi giochi divertono e stimolano anche l’apprendimento. Ma siamo proprio certi che siano migliori di quelli di cinquant’anni fa? Potrebbe rispondere senza battere ciglio di no una mamma inglese che per Natale voleva fare contenta la sua bambina di 2 anni e così le ha fatto trovare sotto l’albero la bambola dei suoi sogni. Era un giocattolo che la piccola desiderava tanto e con cui la donna, che si chiama Siobhan Fox ed è originaria di Tamwoth, era sicura si sarebbe divertita. Peccato che appena scartato quel pacco tutta la famiglia è rimasta a dir poco senza parole. Anzi. Forse ‘sotto choc’ è un’espressione più calzante in questo caso. (Continua dopo le foto)






 


Nessuno, in casa di Siobahan, poteva credere alle sue orecchie quando la bambola appena acquistata ha iniziato a parlare. Non dice “mamma”, non dice “ho fame” o “cambiami il pannolino”. Quella bambola, attraverso una voce registrata, pronuncia solo parolacce e insulti, come mostra il filmato che la signora Fox ha diffuso su Facebook. Incredibile? No, se si guarda il video. “Sei una pu…” avrebbe detto alla sua bambina quando la piccola l’ha presa in braccio per giocarci. Immaginate lo sconcerto di tutta la famiglia. Ovviamente potrebbe trattarsi di un errore, anche se grave, visto che dalla descrizione del prodotto la bambola avrebbe dovuto dire tutt’altro genere di frasi…

Stanca e frustrata per il suo aspetto, decide di cambiare: “Voglio diventare una bambola”. Così Alicia da biondina si trasforma in una bomba sexy (almeno per lei) tutta curve. La trasformazione è pazzesca

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it