“Squallida. Uno schiaffo per quelle povere persone”. Paola Ferrari è un fiume in piena e non si trattiene. Tutta colpa di quella foto pubblicata sui social dalla super vip italiana: la giornalista lancia l’accusa e diventa l’eroina del web (e non solo). Ecco contro chi si è scagliata


 

Non le manda a dire Paola Ferrari, giornalista e conduttrice televisiva, che dal suo profilo Instagram si scaglia contro Daniela Santanché, rea di essersi scatenata in balli sfrenati a sole poche ore di distanza dal licenziamento di 14 giornalisti di Visto e Novella 2000, testate di cui la politica e imprenditrice è proprietaria. Daniela Santanchè aveva annunciato la liquidazione della VisibiliaMagazine srl, casa editrice dei settimanali. La notizia era stata resa nota dai rappresentanti sindacali dei giornalisti delle due testate (comitato di redazione), che avevano chiamato in causa Silvio Berlusconi chiedendogli se “è sicuro di voler candidare nel suo schieramento una persona che si è dimostrata così poco capace di gestire le sue aziende lasciando ‘per strada’ i suoi lavoratori e le loro famiglie”.  Dopo aver messo in liquidazione il 25 luglio scorso la casa editrice delle due testate, al termine di un pesante regime di cassa integrazione (pari al 45%), venerdì 4 agosto per 14 dipendenti (tra giornalisti e impiegati) è stato chiesto il ”licenziamento collettivo per cessazione dell’attività”. (Continua a leggere dopo la foto)







Motivazione singolare, dal momento che i due magazine non sospenderanno le pubblicazioni ma andranno normalmente in edicola, anche in queste settimane con i dipendenti in ferie forzate, grazie al lavoro affidato a service esterni. Santanchè, quindi, continuerà a pubblicare le testate, si dice probabilmente trasferendole a un’altra società di sua proprietà, ma senza le redazioni e senza aver mai fatto un piano di rilancio. Pochi giorni fa la Santanchè è stata ripresa mentre si lancia in balli scatenati insieme al direttore di Novella 2000 Roberto Alessi. La giornalista Rai Paola Ferrari, amica di Patrizia D’Asburgo, ex moglie dell’attuale compagno dell’imprenditrice di Forza Italia, ha sganciato la bomba e ha commentato il ‘siparietto”. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Un post duro quello della conduttrice che ha paragonato il comportamento della Santanché a quello di quanti “ridevano la notte del terremoto de L’Aquila pensando ai guadagni della ricostruzione”. ‘’Veder ballare scatenati il direttore e l’Editore di un giornale che poche ore prima ha licenziato 14 dipendenti e’ triste e squallido come chi rideva la notte del terremoto pensando ai guadagni selle ricostruzione’’ ha scritto la Ferrari. Una vicenda che ha suscitato clamore,  il duro comunicato del comitato di redazione è stato condiviso sui socia da molti vip. “In questi due anni di gestione Santanchè nulla è stato fatto per portare Visto e Novella a competere sul mercato editoriale: contrariamente a quanto afferma il liquidatore, mai è stata pianificata una campagna promozionale né pubblicitaria, mai una locandina, mai un passaggio in tv come tutte le testate concorrenti. Non solo: Visibilia Magazine ha mostrato da sempre una totale incapacità nel gestire la diffusione di Visto e Novella 2000, tanto che in edicola le due testate spesso non giungono e quindi vengono destinate direttamente al macero. Stessa sorte per i numeri speciali, di cui non si ha traccia”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it