“Sesso orale! Ma siete pazzi?”. Prende un taxi e quando sale si accorge che vicino all’autista c’era una donna. Dopo un po’ i due iniziano a scaldarsi troppo. Il passeggero riprende tutto e quello che accade dopo è assurdo: il video choc


 

Quando ha preso quel taxi, pensava semplicemente di essere trasportato dove desiderava, di pagare il costo della corsa e fine della storia. Ma invece le cose sono andate nel modo più assurdo e inaspettato possibile. Aner Manuel è un ragazzo di Boston, negli Stati Uniti, e lo scorso 16 luglio si trovava a Chicago dove ha assistito a una scena veramente imbarazzante. L’autista della macchina in cui si trovava mentre era alla guida si faceva praticare del sesso orale. Il giovane ha filmato tutto e ha denunciato il fatto. Manuel ha raccontato di esser rimasto bloccato per oltre due chilometri a bordo di un’auto Uber (una nota app che consente di condividere il taxi per condividere le spese) mentre il conducente era impegnato con una prostituta. Pur non avendo prenotato UberPool, che consente di condividere il viaggio con altri utenti, il cliente si è trovato una donna seduta accanto all’autista ma ha pensato che si poteva trattare di una sua familiare o parente. Invece durante il viaggio, le effusioni con la donna sono lentamente degenerate: “Quella donna era sotto effetto di stupefacenti, in curva non si reggeva” ha scritto Manuel nel post su Facebook. (continua dopo la foto)








Il racconto di Manuel prosegue: “Ben presto ha iniziato ad abbracciare l’autista, a baciarlo, fino a slacciargli la cintura e a praticargli sesso orale. A quel punto la misura era colma, e ho chiesto di scendere. È stata la corsa più pericolosa e inappropriata di sempre”. La scena è stata registrata dal passeggero mentre l’autista avrebbe cercato di scusarsi durante la corsa dicendo più volte “Mi dispiace” ma – secondo il ragazzo – senza impedire davvero l’accaduto. Come riporta Esquire, Manuel afferma di aver contattato Uber dopo circa 40 minuti comunicando l’accaduto: l’azienda gli ha offerto un credito di 10 dollari comunicandogli che avrebbe indagato sull’incidente. (continua dopo le foto)






  



 


Dopo quattro giorni senza ricevere riposta, il ragazzo ha pubblicato il video on-line su Snapchat e anche su Facebook: “Ho pubblicato il video perché non stavano facendo niente, mi ignoravano, l’ho fatto per dare una piccola spinta”. Interpellata sulla questione da diverse testate, la compagnia ha dichiarato di aver rimosso l’autista dalla propria flotta: “Il comportamento di questo ex autista è spaventoso e non è tollerato da Uber – ha spiegato un portavoce della compagnia -. Appena la situazione è stata segnalata, abbiamo immediatamente rimosso l’accesso a questo conducente”.

Ti potrebbe interessare anche: Tra lo choc e il comico, a Napoli. Ha voglia di sesso ‘diverso’ e decide di andare con una prostituta. Ma quando accosta l’auto per ‘scegliere’ la donna, dopo averne notata una in tenuta inequivocabile, resta con un palmo di naso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it