Posta questa fotografia su Instagram e la reazione degli utenti è completamente imprevista: nel giro di pochissimo viene sommersa di commenti. Lei ha appena 19 anni e inaspettatamente si trova al centro di una storia assurda. Cosa le è successo


 

Ogni donna lo sa bene: i camerini dei negozi sono un incubo. Ogni volta che si vuole comprare un nuovo abito lo spettro della prova incombe come la mannaia, se poi il capo di abbigliamento in questione è un costume da bagno, allora apriti cielo. Sarebbe meglio l’invasione delle locuste. E lo sa molto bene Sonny Turner una ragazza inglese di 19 anni, che nella vita fa la modella plus-size. Recentemente la giovane è diventata protagonista di una storia veramente molto particolare, un déja vu per molte. La 19enne voleva acquistare un costume da bagno per passare una giornata di relax al mare ma, dopo aver girato un’infinità di negozi, ha capito che fare shopping per una donna formosa è una vera e propria impresa, se non un incubo, come nel suo caso. Infatti, la ragazza ha avuto modo di constatare che le taglie che le venivano fatte provare erano tutte troppo piccole per la sua fisicità e non ne esistevano di più grandi. Così, ormai stufa di quello che stava subendo ha pensato bene di denunciare l’accaduto su Instagram. Sonny si è mostrata mentre provava un modello semplicissimo con triangolo e slip sgambato in un camerino, dando prova del fatto che era decisamente troppo striminzito. (continua dopo la foto)







Ma la taglia non era troppo piccola e infatti nella didascalia ha scritto: “I camerini possono essere dei posti spaventosi. Io sto indossando la taglia più grande in uno dei più popolari negozi, ed è una 44-46. Questo negozio non ha pensato a taglie per donne come me. Neanche la maggior parte dei negozi online. Nessuno, quindi ecco una serie di consigli per aspiranti designer. Il seno grande ha bisogno del ferretto come supporto per apparire giovanile. Abbiamo bisogno di coppe del reggiseno che coprano qualcosa in più del solo capezzolo. Abbiamo bisogno di coppe che spingano i nostri seni vicini in modo che non si crei un enorme buco in mezzo”. Tutte accortezze che ogni donna con qualche curva in più, rispetto a una modella filiforme, conosce molto bene. (continua dopo le foto)








THE REALITY OF SHOPPING AS A THICK/PLUS SIZE WOMAN. ‼️ changing rooms can be scary places. I am wearing the largest size from one of the most popular high street stores sells in bikinis which is 12-14. High street store bikinis do not cater for women of my body type. Majority of online stores don’t either. NO ONE GETS IT so for any upcoming designers I got come tips for u BIG BREASTS NEED UNDERWIRE FOR SUPPORT FOR A YOUTHFUL LIFT WE NEED CUP SIZES THAT CORRELATE TO BRA SIZES AND THEY NEED TO GO PAST DD WE NEED CUPS THAT ACTUALLY COVER MORE THAN OUR NIPPLE WE NEED CUPS THAT BRING OUR BOOBS TOGETHER SO THERES NOT A MASSIVE GAP IN-BETWEEN THEM WE NEED STRAPS THAT AREN’T SO TIGHT ITS AS THOUGH OUR NECK IS ABOUT TO SNAP OFF WE NEED BIKINI BOTTOMS THAT DONT GIVE IS WEDGIES WHEN WE WALK WE NEED STRING BIKINIS THAT DONT EXPOSE OUR VAGINA LIPS WE NEED SWIMSUITS THAT FIT OVER OUR HIPS WITHOUT DRAGGING THE NECK OF THE COSTUME DOWN CAUSING NECK ACHE WE DESERVE MORE CHOICE IN THE SELECTION FOR OUR BODY TYPE THAT ISN’T JUST THE GENERIC BLACK SWIMSUIT WITH A KIMONO YES BELIEVE IT OR NOT , SOME OF US ACTUALLY WANT A THONG BIKINI , THE WHOLE SELECTION DOESN’T HAVE TO BE HIGHWAISTED WE’RE GONNA NEED YOU TO STOP USING MODELS WITH FAKE BOOBS THAT AREN’T A REAL DEPICTION OF WHAT THE BRA WOULD LOOK LIKE ON OUR REAL DROOPY ONES ITS NOT FAIR THAT WE CANT WALK WEAR CUTE SWIMWEAR JUST BC WE ARE BUILT DIFFERENTLY. WE DESERVE TO WALK INTO A STORE AND PAY £10 FOR A NICE BIKINI WITHOUT BREAKING THE BANK AND OUR BODY CONFIDENCE. #everyBODYisbeautiful bottom line is: MAKE CLOTHES FOR ALL SIZE & BODIES.

Un post condiviso da SONNY TURNER (@sonnyturner___) in data:

 


Così alla fine Sonny ha voluto spiegare nei minimi dettagli come fare per creare il bikini perfetto per le curvy, che alla fine però sta bene a chiunque. La ragazza, per altro molto bella, nonostante il dictat della magrezza, anche se (per alcuni) ha delle piccole imperfezioni, è riuscita ad accettarsi sempre così com’è e non ha paura di indossare un tanga o un reggiseno “minimal”. La speranza di Sonny è che i brand la smettano di far posare solo modelle dal corpo impeccabile poiché non rendono l’idea di come potrebbe stare quel modello a una plus-size. Quello che chiede a gran voce è di poter entrare in un negozio e trovare subito il costume da bagno che fa per lei.

Ti potrebbe interessare anche: “Lei è troppo grassa, per volare deve prenotare due posti e pagare il doppio”. La vita di questa ragazza, modella plus-size che fa vanto delle sue forme abbondanti, cambia per sempre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it