Terribile schianto in moto: muore Olga, la biker più sexy del mondo. Gira questo video, poi la tragedia. Idolo delle rete, sui social era un vero e proprio fenomeno con migliaia di condivisioni


 

Tragedia sulla strada. È morta Olga Pronina, 40 anni, di professione parrucchiera è rimasta coinvolta in un terribile incidente stradale mentre viaggiava a bordo della sua motocicletta, la sua grande passione. Olga infatti era diventata un idolo della rete proprio grazie alle due ruote. Il suo profilo Instagram, famosa con il nickname Monika9422,contava circa 200 mila followers. Pose sexy, video ammiccanti e addirittura bollenti in sella alla sua moto, una Bmw S1000RR. Una notizia che ha gettato nel panico tutto i suoi fan che, appena 5 giorni fa, aveva dimostrati di gradire non poco il suo ultimo video. I motivi dell’incidente sono ancora da chiarire, del caso di sta occupando la polizia stradale. Intanto sulla sua pagina si moltiplicano i messaggi di cordoglio. Anche la morte, insomma, diventa sempre più social e in alcune occasioni arriva addirittura in diretta. Dopo il caso delle due reginette di bellezza morte in un terribile schianto e riprese mentre, in evidente stato euforico, perdono il controllo dell’autovettura che lascia spazio solo al silenzio ecco che la rete registra l’ennesimo incidente mortale in diretta sui Social network.(Continua dopo la foto)






La tragica morte di due ragazze della Repubblica ceca solleva ulteriori, pesanti interrogativi, sull’uso degli smartphone in auto. Le due giovani, provenienti da Most, città della Boemia nella regione nord occidentale del Paese, nel corso si una diretta live su Facebook si sono riprese mentre viaggiavano a folle velocità. Secondo gli inquirenti la velocità della loro Volkswagen, al momento dell’impatto aveva raggiunto i 180 km orari. Sono le stesse giovani a dirlo nel corso del drammatico video: “Siamo a 120, a 140, ecco, superato il ponte arriveremo a 180”. Una delle due giovani è morta sul colpo, mentre l’altra se l’è miracolasamente cavata con poche escoriazioni e verrà dimessa lunedì. (Continua dopo le foto e il video)








 


Ciò che ha impressionato, nel corso del video, è che il pubblico ha continuato a seguire le scene dei soccorsi e le urla di disperazione dei soccorritori dopo l’incidente. L’ultima atroce frontiera della condivisione social. La condivisione anche della tragedia e dell’orrore. Un problema, quello dello smartphone al volante, che in Italia le autorità stanno cercando di limitare con leggi sempre più repressive. Per chi verrà sorpreso a guidare con in mano un telefono scatterà il ritiro immediato della patente oltre che un’ammenda pecuniaria.

“Ciao ragazzi, ce la stiamo godendo”. Cantano, ballano e bevono alla guida. Ma le urla di gioia delle due reginette di bellezza si trasformano presto in un silenzio assordante. Morte in diretta, il video choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it