40 anni, ostetrica, pubblica uno scatto potente dei suoi vestiti macchiati. E racconta la storia dietro quell’immagine che ha fatto il giro del web. Applausi e polemiche


 

Un’istantanea forte, di quelle destinate a lasciare il segno negli occhi degli utenti. Un po’ per l’efficacia dell’immagine in sé un po’ perché riguarda una tematica, le mestruazioni, che ancora oggi resta un tabù per molte persone. E che invece questa coraggiosa donna ha deciso di sdoganare con un post subito diventato virale in rete. A dar forza alla foto il racconto che c’è dietro: Petra Vinberg Linder, ostetrica di 40 anni, ha infatti pubblicato un’immagine dei suo pantaloni sporchi a causa del ciclo dopo una durissima nottata di lavoro nell’ospedale di Stoccolma presso il quale lavora. Una serie di emergenze una dopo l’altra l’hanno spinta a sacrificare tutto per aiutare alcune donne in difficoltà, non avendo così nemmeno il tempo necessario per andare in bagno a cambiare l’assorbente sporco. “Quando devi aiutare tre mamme a partorire nel giro di pochissimi minuti una dall’altra – ha scritto Petra in allegato allo scatto – non hai nemmeno la possibilità di fare la pipì o sostituire il tuo tampone. Questo è il mio lavoro. Grazie dell’attenzione e una buona notte a tutti voi”. Uno scatto che ha attirato le attenzioni degli utenti su una categoria, le ostetriche, non sempre messa nelle condizioni di svolgere al meglio i propri compiti a causa del personale ristretto di alcune strutture. (Continua a leggere dopo la foto)



Intervistata dal tabloid Metro, che ha voluto chiarire l’accaduto sfruttando il clamore suscitato in rete dalla vicenda, Petra ha poi spiegato: “Io amo il mio lavoro. Lo adoro. Ma alle volte mi chiedo quanto sia possibile andare avanti davvero a questi ritmi. Ci facciamo in quattro ogni notte per aiutare le pazienti che hanno bisogno della nostra assistenza. Ma questo spesso si traduce in corse frenetiche, adrenalina a mille, nervosismo e tensioni. Ho 40 anni. Immagino lavorerò fino ad almeno 65. Quando mi guardo allo specchio mi chiedo: sarò in grado di reggere tanto a lungo?”. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

Un problema, quello della scarsità di strutture e personale, che d’altronde era stato sollevato anche nelle scorse settimane, quando c’erano state proteste in tutta la Svezia proprio a causa della chiusura di alcuni reparti che avevano creato non poco disagio ai residenti, costringendo alcune donne ad affrontare viaggi di anche 80 chilometri o più per mettere al mondo i rispettivi figli. Il messaggio di Petra ha scatenato di nuovo le rimostranze degli utenti, che chiedono ora una politica più vicina alla gente.

“Ecco come sono con le mestruazioni”. La foto della famosa fashionblogger fa il giro delle rete. E tra, chi la applaude c’è pure chi si fa scappare qualche battutaccia. Voi che ne pensate?