“È una vergogna!”. Un Fabrizio Frizzi così non lo avevamo mai visto: va su tutte le furie e si scatena sui social. Il suo post è subito virale e ci va di mezzo anche la sua ex moglie Rita Dalla Chiesa. Cosa è successo


 

Sta succedendo un po’ in tutta Italia e gli allarmi siccità già non si contano più. Quando tocca ai vip, però, le notizie assumono subito una potenza diversa. Due palazzine e venti famiglie rimaste senza acqua. Dove? Ebbene sì, a Roma Nord dove Acea (Azienda Comunale Energia e Ambiente), in seguito a morosità, ha sospeso il servizio e chiuso il contatore lasciando gli stabili a secco. A denunciare l’accaduto il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi che, come altri condomini, si è ritrovato d’improvviso con i rubinetti a secco. “Non credevo fosse possibile ma è successo. Nella civile Roma Nord l’ACEA per colpa di alcuni morosi, ha staccato l’acqua a due palazzine: 20 famiglie da 12 ore e per chissà quanto, si trovano senza un goccio d’acqua. Non solo per sciacquarsi in questi giorni di caldo folle, ma se non hanno acqua minerale a casa stanno ufficialmente nei guai” – ha scritto Frizzi in un post al veleno su Facebook. E poi il conduttore rincara la dose, ben conscio del fatto che con la sua popolarità il messaggio potesse arrivare forte e chiaro a chi di dovere. “Come può venire in mente di staccare l’acqua e portarsi via addirittura il contatore? Ma poi… si può fare? Intanto gli avvocati affilano i codici”. (Continua a leggere dopo la foto)







“Sarebbe facile scrivere offese, parole tipo vergogna tutti gli improperi conosciuti e non. Ed effettivamente li penso con tutto il cuore” – conclude nel post il conduttore raccogliendo decine di messaggi di solidarietà e indignazione. Tra questi quello della ex moglie Rita Dalla Chiesa che non le manda a dire all’azienda dell’acqua: “L’Acea è una grande vergogna, Fabrizio. Dalle bollette, a quello che ti fanno pagare anche quando non consumi, perché in quella casa al mare non ci vai magari da due anni, allo stacco che Roma Nord ha subito oggi. Gli avvocati non bastano. Loro (l’Acea) hanno l’arroganza del potere. Passiamo tutti ad altre società” – l’invito della conduttrice. (Continua a leggere dopo le foto)




 


 

E a ben vedere, nonostante l’acqua sia un bene essenziale e di prima necessità, i distacchi delle utenze per morosità a Roma non sono di certo una rarità. Spunto interessante di discussione per la giurisprudenza, guai per gli amministratori e disagi per chi di fatto si ritrova all’asciutto per colpa del vicino di casa insolvente. Nel caso specifico a secco venti famiglie, compresi bambini e anziani. E con il caldo torrido di questi giorni le condizioni sono ancora più preoccupanti.  

 

Ti potrebbe interessare anche: “No, no, no! Questa non si può sentire”. Gaffe stellare in diretta a “L’Eredità”. Fabrizio Frizzi imbarazzatissimo non riesce a credere a quanto sta ascoltando. In studio si mettono a ridere ma l’errore è clamoroso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it