Panico per Pink e sua figlia Willow. La popstar è stata vittima di uno spiacevolissimo episodio: e pensare che poco dopo sarebbe dovuta salire sul palco per un attesissimo concerto. Cosa è successo


 

Giornata di panico in casa Pink, l’amatissima cantane, a causa di un guasto di troppo. La celebre star è infatti rimasta intrappolata insieme alla primogenita Willow in un ascensore a Summerfest, Milwaukee. Pink, incredibile ma vero, era in viaggio per un ritorno sul palco particolarmente atteso, dopo mesi e mesi di inattività. Da poco ridiventata madre, la popstar ha documentato la disavventura di giornata sul proprio profilo Instagram, con un’immagine che la ritrae seduta per terra, al fianco della figlia, in attesa dei soccorsi. Il messaggio caricato sui social da Pink, fortunatamente liberata e poco dopo sul palco con un microfono in mano, ha subito fatto il giro dei social e questo deve averla anche aiutata a impiegare il tempo infinito dell’attesa che in questi momenti sembra non passare mai. Da undici anni moglie di Carey Hart, la cantante è diventata per la seconda volta mamma grazie alla nascita di Jameson Moon Hart. (Continua a leggere dopo la foto)



La cantante Pink è diventata mamma per la seconda volta a 37 anni il 26 dicembre scorso. A comunicarlo era stata l’artista in persona tramite il proprio profilo Instagram, dove ha condiviso uno scatto che la ritrae con il neonato. Jameson Moon è nato dall’unione della star con il marito Carey Hart, il motociclista professionista che la cantante di ‘Try’ aveva sposato il 7 gennaio 2006 con una cerimonia sulle spiagge della Costa Rica. Separatisi nel febbraio 2008, erano tornati insieme qualche mese dopo. Il 2 giugno del 2011 era nata la prima figlia Willow Sage, protagonista con la mamma dell’intrappolamento in ascensore. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

Stuck in an elevator (it’s getting hot in here) (love in an elevator) (livin in a box) #help

Un post condiviso da P!NK (@pink) in data:

 

Quando si rimane bloccati in un ascensore, ci si fa prendere dal panico. Non c’è cosa più sbagliata. Seguiamo l’esempio di Pink per ricordare alcune cose essenziali se dovesse capitare anche a voi. Cerchiamo di rimanere lucidi e calmi, non allarmiamoci più del dovuto, perché non c’è nessun pericolo in agguato. Oggi, gli ascensori sono muniti di nuove forme di sicurezza, che non fanno altro che sostenere la cabina, come ad esempio i freni automatici, che si attivano in caso di deterioramento delle funi, oppure come le luci d’emergenza, che si attivano in mancanza di energia elettrica e mantiene illuminato il vano. Scartiamo assolutamente l’idea di forzare le porte, perché ci potremmo fare male e visto la situazione, sarebbe difficile la medicazione e specialmente non aiutiamoci per questa impresa con degli oggetti, che potrebbero rimanere incastrati e complicare maggiormente la situazione. Chiamare i soccorsi e frenare il panico. Brava Pink!

 

Ti potrebbe interessare anche: “Sei uno stupido!” Roger Waters non glielo manda a dire e lo esclama dal palco del suo ultimo concerto davanti a 200 mila persone. L’ex leader dei Pink Floyd di nuovo nella polemica. Con chi se l’è presa