“Io sono così…”. Bella, sexy, sorridente. Le foto di questa ragazza hanno fatto il giro del mondo, finendo sulle pagine di tutti i giornali. Ma l’aspetto fisico c’entra fino a un certo punto


 

Bella, sexy, disinibita. Una foto che ha fatto il giro del mondo quella che potete vedere qua sotto. Sì perché la ragazza al centro dell’obiettivo non è una giovane qualcuno, o meglio lo era ma soltanto fino a qualche giorno fa. A darle di colpo notorietà è il Sunday Times che ha pubblicato lo scatto: lei, Teegan Harvey, è la seconda dei tre figli di Khalid Masood, l’attentatore di Westminster che la scorsa settimana si è lanciato a bordo di un suv contro i cancelli del Parlamento inglese a Londra, falciando tre vite e accoltellando a morte un agente prima di essere abbattuto dagli agenti a colpi di pistola. Teegan, raccontano ora i giornali inglese, è la figlia 18enne del professore che si è reso responsabile di quel brutale attacco, ma si è ribellata al fanatismo del padre al contrario della sorella rifiutando categoricamente di convertirsi all’Islam. In polemica con il genitore si è anche opposta all’ordine di indossare il burqa, presentandosi a una serata per studenti in abito scollato. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Sempre secondo i media britannici la sorella 24enne di Teegan avrebbe invece abbracciato la fede musulmana 6 anni fa seguendo il padre, trasferendosi con lui a Birmingham per poi cambiare nome e iniziare a uscire con il velo integrale. Teegan ha invece trovato nella madre Jane, donna d’affari, una roccia a cui aggrapparsi. La donna è riuscita a strappare all’ex compagno la figlia. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

 

La storia tra Jane e Khalid era terminata nel 2000, quando il futuro killer di Londra era stato arrestato per un grave episodio di violenza. In carcere si era radicalizzato e la famiglia si era sfasciata definitivamente: una figlia lo aveva seguito, un’altra si era ribellata rimanendo fedele ai costumi occidentali.

“È terrorismo, c’è almeno una vittima”: la conferma arriva da Londra dopo l’attentato alle porte del parlamento britannico. Paura in tutta Europa e anche in Italia scattano le prime contromisure

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it