“Dio no! Ti prego no!” Dopo anni di sacrifici erano riusciti finalmente a comprare la casa dei loro sogni. Sembra tutto perfetto ma quando salgono in soffitta per iniziare la ristrutturazione fanno una scoperta che fa gelare il sangue


 

Dopo anni di sacrifici erano riusciti a coronare il loro sogno. Si erano innamorati di quella casetta blu del 1930 rimasta solitaria tra i palazzi alti e i condomini nuovi di zecca su Allston Street, a Houston. Una sorta di buen ritiro, un’oasi nel caos cittadino con un vialetto dove poter coltivare i fiori e un patio dove sedersi a leggere un libro. Da due anni in quella villetta non abitava più nessuno e loro non avevano voluto perdere l’occasione di accaparrarsela per 400mila dollari. Pochi giorni e i loro desideri sarebbero diventati realtà: ma sabato una macabra scoperta ha trasformato ogni sogno in un incubo, quando resti umani sono stati trovati nel sottotetto. I nuovi inquilini, scrive il Messaggero nella sua edizione on line, stavano sistemando la soffitta quando si sono accorti di una parete che si era scollata. Hanno guardato all’interno e hanno sentito un brivido lungo la schiena: in un angolo c’erano i resti di una persona, degli stracci e un paio di occhiali rossi. (Continua dopo le foto)








Terrorizzati, hanno immediatamente chiamato la polizia per segnalare il ritrovamento. Secondo le informazioni dei vicini il corpo potrebbe appartenere a Marry Cerruti, 61 anni, la precedente inquilina, la cui scomparsa era stata denunciata nel marzo 2015: all’epoca la polizia era entrata nin casa, ma non aveva notato nulla di sospetto. Adesso sarà l’esame del medico legale a stabilire l’identità della vittima e le cause del decesso.

(Continua dopo le foto)





 


 

 

«I nuovi inquilini sono terrorizzati – ha detto il detective Jason Fay a Houston Chronicle – Hanno comprato una casa e hanno finito per trovarci un cadavere. Al momento tutte le strade sono percorribili: si potrebbe trattare di un assassino che ha ucciso e ha nascosto il corpo nel muro o di una morte accidentale. Solo il prosieguo delle indagini e l’autopsia potranno darci una risposta certa». Per adesso il ritrovamento rimane avvolto nel mistero.

“Dovevo esserci anch’io nella Casa. Ma mi hanno esclusa per paura…”. L’indiscrezione-bomba arriva troppo tardi. Ecco chi doveva essere l’ultimo inquilino del Grande Fratello Vip

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it