“Povero ragazzo, ci penso io. Non può finire così”. Colpo di scena a C’è posta per te. Abbandonato dalla madre con un sms e con un figlio in arrivo: la storia di Christian aveva commosso tutti, a cominciare da Maria De Filippi


 

La storia di Christian aveva commosso l’Italia intera. Abbandonato dalla madre con un semplice messaggio, si era dovuto far carico della sorellina e portare avanti la famiglia a appena 15 anni. Un dolore intenso e continuo. Come continua era stata la ricerca della madre, rincorsa in lungo e in largo per tre anni. Era stato grazie a Maria De Filippi che i due si erano ritrovati. Ma nello studio di C’è Posta per te, le cose non erano andate come previsto. La donna si era presentata con il suo nuovo marito e le sue parole erano state durissime: “Li ho cresciuti come se fossero figli miei. Io non voglio più avere nulla a che fare con loro, per me si può chiudere la busta. È da tre anni che sto bene, ho un nuovo marito, sto benissimo”. Roba da far accapponare la pelle e che aveva fatto molto rumore. Sembrava l’inizio della fine e invece adesso per Christian le cose sono molto migliorate grazie al grande cuore degli italiani. (Continua dopo la foto)








Christian, per chi non lo ricordasse, era arrivato in trasmissione con Lucy, una ragazza di 18 anni che, al momento della registrazione (fatta lo scorso mese di luglio), aspettava un bimbo (che intanto è nato e oggi ha 4 mesi). Una situazione difficile alla quale ha fatto fronte l’associazione napoletana «La Forza delle Donne», presieduta da Elisa Russo, che, entrata in contatto con Cristian, si è adoperata per trovargli un impiego nella sua Sicilia e un’auto.

(Continua dopo le foto)





 


 

 

“La forza delle Donne non nasce solo per seguire i casi di violenza sulle donne con un’equipe di avvocati, psicologi, ginecologi e con lezioni di Mga – racconta Elisa Russo – Tutti i casi in cui c’è bisogno di un sostegno concreto noi ci siamo. Sono mamma di tre ragazzi e non potevo girarmi dall’altra parte. Ho pensato a cosa potesse servire nell’immediato a un ragazzo così giovane, appena diventato papà di Ivan. Un lavoro e un’auto è ciò che ho potuto fare subito e l’idea non è tutta mia. Accanto a me in questa decisione, i miei figli Ciro, Alessandro e Roberto e un amico, Ciro Barone”. Una storia che meritava di essere raccontata.

“C’è posta per te”, pubblico subito in delirio. In una storia davvero commovente, fa irruzione Paolo Bonolis, e il suo gesto è meraviglioso…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it