”Piango la tua morte…”. Gravissimo lutto per Vladimir Luxuria. La tragedia dell’Abruzzo colpisce anche lei. Sui social il commosso addio: ecco chi c’era sull’elicottero del 118 caduto a Campo Felice


 

Lutto per Vladimir Luxuria. L’ex politica, conduttrice, attivista e opinionista televisiva ha voluto ricordare il fratello della zia morto ieri nello schianto dell’elicottero in Abruzzo. “Tra le vittime dell’#elisoccorso del 118 piango anche la morte di Mario, fratello di mia zia Margherita R.I.P.”, ha scritto Luxuria su Twitter. Nell’incidente, avvenuto nei pressi di Campo Felice, sono morti sei soccorritori, due dei quali avevano prestato servizio a Rigopiano, nel tentativo di salvare le vite delle persone sepolte sotto l’albergo travolto dalla slavina. Mario Matrella, 42 anni, di Foggia, tecnico di volo, – il fratello della zia di Vladimir Luxuria – era l’esperto del verricello. Viveva a Putignano, in provincia di Bari. Lascia la moglie e quattro figli. Dipendente della Inaer Aviation spa, ma con un passato da tecnico dell’Alidaunia, faceva parte anche del soccorso alpino. Il velivolo, un Aw-139, è caduto da un’altezza di 600 metri ed è precipitato subito dopo aver recuperato lo sciatore ferito a Campo Felice. (Continua a leggere dopo la foto)







A bordo, oltre al parente dell’opinionista, c’erano Walter Bucci, 57 anni, medico rianimatore del 118 Asl dell’Aquila, veterano del Soccorso alpino e che nei giorni scorsi aveva prestato soccorso a Rigopiano; Davide De Carolis, tecnico dell’elisoccorso del soccorso alpino e consigliere comunale di Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila; Giuseppe Serpetti, infermiere e Gianmarco Zavoli, pilota. L’elicottero stava trasportando Ettore Palanca, 50 anni, di Roma, maitre dell’Hotel Cavaliere Hilton. L’uomo si era fatto male mentre sciava e si era fratturato tibia e perone.

(Continua a leggere dopo le foto)




 


 

“Volava in una zona con una fitta coltre di nebbia e nuvole basse, poi è scomparso dai radar e si è sentito uno schianto” hanno spiegato i soccorritori che hanno impiegato circa per mezz’ora per localizzare il luogo del disastro. Il velivolo avrebbe lanciato il segnale di “crash” mentre si trovava in località Casamaina, nel comune di Lucoli, proprio nei pressi della piana di Campo Felice, a circa un chilometro da dove lo sciatore era stato recuperato.

”La sua montagna l’ha tradito…”. Elicottero del 118 caduto in Abruzzo, rivelata l’identità dello sciatore che era stato appena soccorso: ecco chi era

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it