“Ne vorrei uno proprio qui, accanto alla mia vagina”. Choc in diretta tv: la ragazza entra nel locale, sotto gli occhi delle telecamere, si sdraia sul lettino ed ecco cosa fa


 

Se pensavate di averle proprio viste tutte in questi anni, sappiate che al trash televisivo non c’è effettivamente limite, e che le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Non ci credete? Provate a dare un’occhiata allo show (in onda sull’emittente britannica Channel 5) “Get Your Tatts Out: Kavos Ink”, che si occupa di tatuaggi e nello specifico dei più bizzarri che gli ospiti, di loro spontanea volontà, decidono di farsi disegnare sulla pelle sotto l’occhio onnipresente della telecamera. L’ultima puntata, decisamente fuori luogo in periodi di festività natalizie, ha avuto come protagonista una dolce e spigliata donzella di nome Amber, inglese, che ha deciso di regalarsi un ricordo indelebile proprio sull’inguine. Sì, senza troppi preamboli è entrata nel prestigioso studio di tatuaggi, si è sdraiata abbassando le mutandine a sufficienza e ha chiesto di far imprimere sul proprio corpo un bel… cupcake! (Continua a leggere dopo la foto)






 

Bizzarro, penserete voi. Perché mai una ragazza dovrebbe volere un morbido e appetitoso dolcetto americano tatuato a pochi centimetri dai propri genitali? La risposta, ovviamente poco sobria, l’ha fornita in diretta la stessa signorina, che senza troppi giri di parole ha spiegato: “La mia vagina l’ho soprannominata Cupcake, la chiamo così. Perché? Diciamo che le piace farsi ricoprire di neve…”.(Continua a leggere dopo la foto)






 

Un siparietto che ha lasciato davvero a bocca aperta gli spettatori, non tutti soddisfatti di quanto stava andando in onda. A seguire, anche un ragazzino di 14 anni che, accompagnato dal padre, ha deciso di regalarsi il primo tatoo della sua vita, coprendo un polso con un bracciale da motociclista. Anche questa sequenza ha suscitato qualche polemica, con alcuni utenti a lamentarsi puntuali sui social.

“E con questo sono 45!”. Ennesimo tatuaggio della star mondiale: “Ci sono volute ben 5 ore per farlo ma sono contento”. Ecco di chi parliamo e perché è così importante per lui…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it