“Oddio, ma che diavolo c’è nel mio letto?”. Torna a casa dopo una serata fuori e nota qualcosa di strano. Così solleva le coperte e scopre l’assurda verità. E no, non pensate si tratti di un semplice scherzo


 

Si era intrufolato in una casa nel sobborgo di Donvale, in Australia, seminando il panico nell’intero quartiere, aggredendo i proprietari che lo avevano scoperto rientrando nella loro abitazione e puntando un coltello alla gola della donna. Per questo la polizia di Melbourne è ora a caccia di un ventenne dai tratti somatici mediorientali e con una scritta tatuata sul petto. Erano le 11 del mattino quando Mel e Tony Christensen sono rientrati e lo hanno sorpreso seminudo a dormire nel letto che aveva trascinato in soggiorno: mentre Tony cominciava a riprendere la scena con il telefonino, il ragazzo si è svegliato e, preso di soprassalto, ha non troppo velatamente minacciato i due dicendo che nell’appartamento c’erano altri suoi complici. Il padrone di casa è sceso al piano inferiore per controllare, lasciando la moglie in compagnia dell’intruso, ma mentre verificava stanza per stanza, senza trovare nessuno, ha sentito le urla disperate di Mel. (Continua a leggere dopo la foto)







Il ragazzo, appena era rimasto solo con lei, era infatti uscito di scatto dal letto e l’aveva afferrata per il collo, minacciandola e puntandole il coltello alla gola. Tony ha realizzato solo in quel momento che la storia dei complici era solo un diversivo per allontanarlo e ha risalito le scale precipitosamente, correndo minacciosamente verso il ragazzo che ha spinto via Mel ed è fuggito a piedi nudi, con un berretto nero dei New York Yankees e dei pantaloncini neri. (Continua a leggere dopo la foto)






 

Inseguito in strada da Tony, è comunque riuscito a dileguarsi. La vicenda si è chiusa così, fortunatamente senza danni: nessuno è stato ferito e nulla è stato rubato. Perché il ragazzo si fosse intrufolato in casa è quello che dovranno capire gli investigatori che gli stanno dando la caccia, avvalendosi anche del video realizzato da Tony.

“Mio Dio, aiuto!”. Si addormenta serena nel letto, come tutte le sere. Ma all’improvviso sente qualcosa di “viscido” che si muove tra le sue gambe. Una scena che non vorreste mai vivere sulla vostra pelle

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it