Scandalo reale: ”Il principe Andrea violentò 17enne”. La risposta: ”Tutto falso”


La famiglia reale britannica di nuovo alle prese col gossip. Anzi, questa volta si è oltre. Una vecchia accusa di abusi sessuali su una minorenne statunitense, di cui si era in parte persa memoria, coinvolge ora direttamente in un processo il principe Andrea, duca di York. Insomma, il terzogenito di Elisabetta II alle prese con un’accusa così pesante e infamante. A spiegarla è il Guardian, secondo il quale una donna, in un aula di un tribunale in Florida, ha dichiarato di essere stata ripeturamente “forzata ad avere relazioni sessuali” come “schiava sessuale” con il principe Andrea quando era ancora minorenne (17enne) a Londra, New York e sull’isola privata ai Caraibi del banchiere americano Jeffrey Esptein. Sarebbe quest’ultimo ad avere principalmete abusato sessualmente della donna tra il 1999 ed il 2002, quando non aveva ancora compiuto 18 anni. Ma lo stesso Esptein è accusato di averla “prestata” ad alcuni amici, tra cui il duca di York.

(continua dopo la foto)



Una storia che era apparsa per la prima volta su Vanity Fair nel 2011 e all’epoca Andrea smentì di aver avuto rapporti con giovani donne legati a Epstein. Andrea, oggi 54enne, era già stato “chiacchierato” per una sua relazione durata 18 mesi con l’attrice a luci rosse Koo Stark nel 1982 quando tornò dalla Guerra delle Malvinas. Intanto, a poche ore dalla pubblicazione della notizia, il portavoce di Buckingham Palace ha sottolineato che il fratello minore di Carlo non è stato chiamato in causa nel processo.  “Ogni idea di indecenza con minori – ha fatto sapere la casa reale – è categoricamente falsa”.

Funghi allucinogeni a Buckingham Palace, il segreto della Regina

Lady Diana, il portavoce svela i segreti di quella notte