Sessualità e dintorni: i 10 miti da sfatare


Dici sesso e ognuno ha da dire la sua. Le dimensioni contano. Oddio, come reagirà quando si accorgerà che ho la cellulite? E se non le piace? E se non gli piaccio? E così via. Che ne dite se, una volta per tutte, ci sbarazzassimo di tutti i falsi miti che rovinano la nostra vita intima? Ecco.

(Continua a leggere dopo la foto)

 



1)Duracell, ovvero meglio durare per ore. Falso. Certo, neanche un minuto, ma il troppo non fa bene manco al piacere. Perché? Non vi è mai capitato di stufarvi o, peggio addormentarvi? Ecco. Meglio meno, ma come si deve.

2)Meglio farlo, in ogni caso. Non è detto. È molto affascinante, per esempio, parlare, giocare fino a raggiungere il nirvana a parole. Poi, che c’entra, anche in senso biblico.

(Continua a leggere dopo la foto)


3)Le dimensioni contano. No. Basta sapere usare bene le proprie doti. Nella botte piccola…

4)È questione di sopravvivenza. Ma quando mai è solo uno sfogo d’istinto? Zero. Semmai è condivisione, piacere, nirvana. O siete solo degli animali?

5) Sperimentare fa bene al rapporto. Forse. Ma anche i grandi classici, se appagano entrambi, vanno più che bene.

6)Il piacere non si impara. Oh, sì che si impara. Specialmente se la persona con la quale fai l’amore c’è un’affinità speciale.

(Continua a leggere dopo la foto)


7)È tutta questione di tecnica. No, semmai è questione di predisposizione. Se sei predisposta, ti appaga, se non sei predisposta, ahimè…

8)Praticare l’autoerotismo sta a indicare che i due non sono appagati. Falso. Ognuno ha il diritto di conoscere meglio il proprio corpo. Quale modo migliore?

9)Utilizzare sex toys è da pervertiti. Perché, se uno si vuole divertire un po’, è un pervertito?

10) Tutto è pilotato dall’istinto di riproduzione. Non scherziamo.

Leggi anche: Lui vuole solo portarti a letto? Dieci modi per capirlo

Le cinque cose che sogniamo di fare a letto ma che nessuno davvero fa