Cucina in lutto: morto lo chef che ha fatto la storia. Se ne è andato pochi mesi dopo il famoso fratello


Se ne va un pezzo di storia, una leggenda della gastronomia mondiale: lo chef si è spento a 85 anni dopo una lunga malattia. Pochi mesi dopo il fratello, scomparso lo scorso 12 marzo all’età di 78 anni per una fibrosi polmonare, con cui aveva aperto il primo ristorante a ricevere tre stelle Michelin.

A dare l’annuncio della “triste scomparsa” di Albert Roux, che nel 2002 era stato insignito con il fratello dalla regina Elisabetta del titolo di cavaliere dell’Ordine dell’Impero Britannico, è stato dato dalla famiglia con un comunicato alla Bbc. “La famiglia Roux chiede che la loro privacy in questo momento sia rispettata”, si legge nella nota diffusa. “È stato un mentore per così tante persone nel settore dell’ospitalità e una vera ispirazione per gli chef in erba, incluso me”, le parole del figlio Michael Roux Jr. (Continua dopo la foto)






Albert Roux era nato a Semur-en-Brionnais l’8 ottobre 1935. Iniziò a lavorare in cucina già dall’età di 14 anni e continuò il proprio apprendistato a Cliveden, poi presso l’ambasciata francese a Londra. Si arruolò poi nell’esercito in Algeria, dove cucinò nella mensa degli ufficiali e una volta terminato il servizio militare, lavorò come sous-chef per l’ambasciata britannica a Parigi, per poi tornare nel Regno Unito, dove divenne lo chef privato del viceammiraglio Peter Cazalet per 8 anni. (Continua dopo la foto)






Nel 1967 fondò col fratello Michael Le Gavroche a Londra, il primo ristorante, come detto, destinato a diventare un mito della cucina. Attualmente gestito dal figlio Michel Roux Junior, all’inaugurazione c’erano tra tante star come Charlie Chaplin e Ava Gardner. Nel 1972 i Roux aprirono il loro secondo ristorante, “The Waterside Inn” a Bray, e nel 1986 i due fratelli si divisero i ristoranti. (Continua dopo la foto)



 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gordon Ramsay (@gordongram)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gordon Ramsay (@gordongram)

 


Nelle cucine dei Roux sono passati chef leggendari come Marco Pierre White, Gordon Ramsay e Pierre Kofmann, Marcus Wareing e Monica Galetti. Nel 1984 i due fratelli avevano fondato la borsa di studio ‘Roux Brothers’ per sostenere il talento di giovani cuochi. Questo l’omaggio a Albert Roux di Gordon Ramsay: “È così triste sentire la notizia della scomparsa di questa leggenda, l’uomo che ha installato la gastronomia in Gran Bretagna”, ha scritto su Instagram. “Abbiamo condiviso lo stesso ufficio negli ultimi dieci anni e salire quelle scale oggi sarà davvero difficile, grazie Albert per tutto quello che hai mi ha dato. Dio ti benedica chef”.

Il volto della tv in ospedale fa preoccupare tutti. “Supererò anche questa”: ecco come sta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it