“Ecco cosa sei”. Maurizio Costanzo contro Flavio Briatore. La bacchettata in diretta dopo quell’uscita di Mr. Billionaire


Ormai tutti si sentono in diritto di dire qualsiasi cosa sul coronavirus, anche chi esperto non è affatto. Nell’ultimo periodo Flavio Briatore ha pubblicamente chiesto di riaprire le discoteche (chissà perché), una delle attività più colpite dalla pandemia. Un appello che non è andato giù a Maurizio Costanzo che – tramite la rubrica che da anni cura su Nuovo Tv – ha sottolineato che certe volte è meglio tacere.

Anche perché in questi casi la gente muore e quando si tratta di argomenti così delicati come il Covid-19, che ha praticamente messo in ginocchio il mondo intero, bisogna stare attenti. Sollecitato da una sua lettrice sull’argomento il marito di Maria De Filippi ha detto la sua, puntando il dito contro l’ex di Elisabetta Gregoraci. (Continua a leggere dopo la foto)






“Se non riapriamo le discoteche la gente troverà un altro modo per divertirsi. Andranno nelle case degli altri, si ubriacheranno, si lasceranno infettare e si infetteranno, infettando poi i loro parenti una volta tornati nelle loro abitazioni”, ha dichiarato qualche tempo fa Mr Billionare. (Continua a leggere dopo la foto)






Ma la cosa non è piaciuta affatto a Maurizio Costanzo che ha così replicato: “Penso che Briatore dovrebbe stare più attento quando parla di argomenti così delicati. Capisco le sue esigenze, dal punto di vista imprenditoriale: lui, come tanti altri suoi colleghi, sta patendo perdite economiche a causa del blocco imposto dal governo”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


“Però trovo che sia rischioso riaprire proprio le discoteche perché sono luoghi di aggregazione nei quali la vicinanza tra le persone è tutto, dove il fatto di stare a stretto contatto, in qualche modo, fa parte del divertimento. Insomma, lasciamo perdere”, ha aggiunto Costanzo, che sta vivendo questa quarantena tra casa e ufficio.

Ti potrebbe anche interessare: “Ora arriva la parte più difficile”. Conte avverte: “Tutti lo dobbiamo fare”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it