Reggiseni: quanto spesso vanno lavati? La risposta non è per niente scontata e ”quella” rivelazione ti lascerà senza altro da aggiungere


 

I reggiseni sono una delle nostre passioni. Ho detto ”una delle”. Sì, perché noi donne, di passioni, ne abbiamo tante, tantissime. Tra scarpe, creme, cremine, borse, accessori, infatti, non  ci facciamo mancare niente. Figuriamoci i reggiseni. A proposito di reggiseno, siete sicure, amiche, di sapere tutto al riguardo? Più o meno… Per esempio sapete ogni quanto tempo bisognerebbe lavarli? Dipende da quanto sono sporchi, dirai tu. E in effetti non hai tutti i torti. In realtà, per essere precisi, i reggiseni andrebbero lavati dopo essere stati indossati dalle 3 alle 6 volte. Parola della scrittrice ed esperta di lifestyle Elle Julie Kerr secondo la quale, anche se si hanno dei reggiseni preferiti, bisognerebbe sempre metterli a rotazione. E c’è un motivo: la parte elastica del reggiseno deve riposarsi. Il segreto, quindi, per far durare un reggiseno è usarlo a giorni alterni. Ma c’è ancora qualcosa che probabilmente non sai sui reggiseni. Dal momento che i reggiseni coprono le zone intime, raccolgono una serie di batteri. E questa non è una novità. Continua a leggere dopo la foto



E c’è un’altra cosa che non ti suonerà nuova: il fatto che, essendo delicati, i reggiseni vadano lavati a mano. Peccato, però, che questa credenza sia completamente falsa. Secondo la Kerr, i reggiseni possono essere tranquillamente messi in lavatrice a meno che non siano fatti di tessuti speciali o a meno che non ne sia sconsigliato un lavaggio di questo tipo. Magari scegli un lavaggio delicato, con acqua fredda e lavali in un sacchetto con detergenti non troppo aggressivi. Se hai tempo, invece, opta per questa soluzione. Continua a leggere dopo le foto



 

 

 

Riempi il lavandino per ¾ con acqua fredda, aggiungi una piccola quantità di sapone, metti a bagno i reggiseni assicurandoti che siano ricoperti di acqua. Lasciali in ammollo per una decina di minuti. Ora svuota il lavandino, elimina ogni residuo di sapone, riempi di nuovo il lavandino con acqua fredda per risciacquare bene i reggiseni. Ripeti l’operazione per almeno due volte. Ora strizza delicatamente i reggiseni e lasciali asciugare all’aria appendendoli dal centro. Li hai messi nell’asciugatrice? Non farlo mai più. È l’errore più grande che tu possa fare. ”L’elastico, che è importantissimo per la funzionalità del reggiseno, risente molto del calore” conclude l’esperta. Tutto chiaro?

Leggi anche: “Cercasi hostess con quarta di reggiseno. Astenersi prive requisito”. E il web si ribella all’inserzione