”Mamma mia, non ci credo!”. È una Bebe Vio super emozionata quella che prova l’abito, firmato Dior, pensato per lei. Ma poi voi l’avete vista sul red carpet? Uno spettacolo vero, tanto che è riuscita a rubare la scena persino a Tim Burton


 

 

”Wow!!! Mamma mia, non ci credo!”. Sono le parole di una Bebe Vio (Beatrice Maria, all’anagrafe) emozionata e incredula mentre, nel salottino della boutique Dior di via Montenapoleone, a Milano, guarda l’abito che Maria Grazia Chiuri ha pensato e ideato solo per lei. La Chiuri, per chi non mastica moda, è la prima donna a prendere la direzione creativa del marchio francese. Ha già vestito la schermitrice medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Rio e campionessa mondiale nel fioretto individuale, ma stavolta è diverso. È ancora più speciale. Come si ricorderà, all’ultima cena di Stato della presidenza Obama in onore dell’Italia, Bebe indossava un meraviglioso abito bianco, sempre firmato Dior. Una creazione che Maria Grazia Chiuri aveva adattato per lei dalla sfilata primavera/estate 2017. Per il red carpet del film di Tim Burton, Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali, dove l’atleta 19enne ha sfilato come portavoce dello slogan #SiateSpeciali, il nuovo vestito è stato super. (Continua a leggere dopo la foto)

 








Il vestito in questione, come detto, è stato specificamente pensato per Bebe dalla Chiuri che, come si legge su Vanity Fair, ha declinato per lei i temi della passerella: c’è la lunga gonna di tulle nero ricamata con coppie di spade dall’elsa dorata e c’è il corpetto dove il motivo del cuore domina col velluto scarlatto. La direttrice creativa di Dior aveva dedicato proprio alla scherma uno dei concept della sfilata, perché convinta che lo sport fatto di velocità e leggerezza, testa e cuore, eleganza e grinta rappresenti l’attitudine giusta per affrontare le sfide delle donne contemporanee. E meglio della Vio, per interpretare tutto questo, non ce ne è.

(Continua a leggere dopo la foto e il post)





 

”È una persona carinissima, sensibile, poetica – dice di lei, sempre a Vanity, la Vio -, quando ho visto le modelle in passerella con gli abiti ispirati alle nostre divise ho pianto. E io non sono una che si emoziona facilmente. Poi l’ho conosciuta di persona e mi è piaciuta moltissimo, è affettuosa, vulcanica, impegnatissima, ma presente e ‘scialla’, una specie di zia. È la seconda volta che mi aiuta coi vestiti: per Washington aveva fatto da tramite Lorenzo (Jovanotti, ndr), questa volta l’ho chiamata io. Il risultato? Be’, non mi toglierei più questo abito, anzi lo appenderei in camera, lo metterei al posto del letto. È meraviglioso”.

Poi Bebe Vio ha postato una foto e un messaggio sulla sua pagina Facebook: ”Il vestito più bello del mondoooo. Stasera saremo alla prima assoluta del film ‘Miss Peregrine e la Casa dei Ragazzi Speciali’… con Tim Burton per rappresentare la bellezza di avere o essere qualcosa di speciale dentro ognuno di noi quindi… SIATE SPECIALI e per un’occasione del genere chi meglio di Maria Grazia Chiuri poteva farmi un vestito suuuuper speciale, GRAZIE DIOR per questa meraviglia”. Inutile aggiungere che l’abito indossato dall’atleta ha lasciato a bocca aperta tutti i presenti.

Potrebbe anche interessarti:  “Se lo avessi fatto…”. Senza censura, Bebe Vio svela i retroscena più segreti della sua malattia e sorprende tutti. La sua confessione “importante” ha uno scopo preciso. E così la campionessa “magica” torna a stupire…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it