Harry e Meghan, arriva la doccia gelata. Cosa è successo dopo il divorzio reale


Lunedì 20 gennaio il principe Harry d’Inghilterra si è imbarcato su un volo per il Canada dall’aeroporto di Heathrow e così si è ricongiunto a Meghan Markle e al figlio Archie. Dopo l’ok della regina Elisabetta, i due potranno iniziare la loro nuova vita in Canada. La regina Elisabetta “rispetta e comprende” la decisione del principe Harry e della consorte Meghan di voler fare un passo indietro rispetto ai propri doveri di ‘senior members’ della Royal Family, si leggeva nel comunicato emesso da Buckingham Palace.

La lettera era stata pubblicata al termine del vertice reale di Sandringham, al quale avevano preso parte, oltre alla sovrana, il principe Carlo, i figli William e Harry d’Inghilterra e Meghan Markle, in collegamento video dal Canada, dove si trovava con il figlio Archie. (Continua a leggere dopo la foto)






“La mia famiglia ed io siamo interamente a sostegno del desiderio di Harry e Meghan di crearsi, come giovane famiglia, una nuova vita. Sebbene avremmo preferito che rimanessero membri a tempo pieno della Famiglia Reale, rispettiamo e comprendiamo il loro desiderio di vivere una vita più indipendente, pur rimanendo parte importante della mia famiglia”, aveva affermato ancora Elisabetta nel comunicato di Buckingham Palace. Tra le varie conseguenze della loro scelta, Harry e Meghan non potranno più “usare i loro titoli reali” e “non riceveranno più fondi pubblici”. (Continua a leggere dopo la foto)






Per questo motivo i due hanno deciso di registrare il marchio “Sussex Royal”. La domanda da parte loro è stata effettuata a giugno 2019 e doveva essere accolta il mese prossimo. Ma qualcuno si è opposto. Il brand che il principe Harry e sua moglie Meghan Markle sono pronti a lanciare sul mercato per fare soldi non potrà – almeno per il momento – essere utilizzato dalla coppia. Un medico australiano, Benjamin Worcester, si è formalmente opposto alla registrazione, impedendo di fatto alla coppia di poterlo utilizzare nell’immediato futuro. Il marchio dovrà caratterizzare libri, abbigliamento, raccolte fondi a fini benefici, istruzione e servizi di assistenza sociale – tra cui un gruppo di auto-aiuto per il sostegno emotivo. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Secondo quanto riferito dal quotidiano inglese The Sun, Harry e Meghan hanno presentato domanda di registrazione del loro marchio presso l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale il 31 dicembre, giorni prima dell’annuncio di voler fare un passo indietro dai doveri reali. I motivi della sua opposizione sono ad oggi sconosciuti.

 

Rosa Bazzi dopo la ‘Strage di Erba’. Come è diventata e la ‘confessione’ sulla storia d’amore in carcere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it