Victoria’s Secret, arriva la prima (e bellissima) modella curvy: ecco chi è


Svolta per Victoria’s Secret, il celebre marchio di intimo che per anni è stato criticato per i rigidi canoni di bellezza promossi: nella campagna in collaborazione con la società britannica Bluebella compaiono per la prima volta anche le forme morbide di una oversize. Si chiama Ali Tate Cutler, è una taglia 46 ed è stata definita, da alcuni, come la prima modella curvy di Victoria’s Secret

Le forme morbide di Cutler sono state incluse nella campagna in collaborazione con la società britannica Bluebella. Il cambio di passo è stato giudicato da alcuni come un tentativo di rispondere alle critiche sul modello di bellezza rigido e univoco degli “angeli”, promosso finora da Victoria’s Secret. Un deciso cambio di linea per Victoria’s Secret, dato che solo un anno fa l’ex chief marketing officer di L Brand Ed Razek aveva dichiarato disinteresse per indossatrici curvy o transgender. (Continua a leggere dopo la foto)








Invece, già quest’estate Victoria’s Secret ha scelto la sua prima modella transgender Valentina Sampaio e ora debutta con le modelle curvy. “Credo di essere la prima taglia 46 a lavorare con Victoria’s Secret”, ha commentato la modella. Ali Tate Cutler ha commentato la notizia della firma del contratto con Victoria’s Secret sul suo account Instagram. “Indipendentemente dal fatto che sono davvero entusiasta di lavorare con un marchio che ho idolatrato fin da quando ero adolescente, mi sembra un grande passo nella giusta direzione per la visione del corpo femminile”. (Continua a leggere dopo la foto)




”Sentirsi a casa nel proprio corpo significa avere una cosa in meno di cui preoccuparsi in un mondo che è soggetto a preoccupazioni. Questo non significa che non dovremmo tutti sforzarci di mangiare bene, mantenerci attivi, nelle nostre migliori condizioni… Ma quando ci concediamo una cena sontuosa, o quando vediamo una nostra foto che non riflette esattamente ciò che vogliamo apparire, dobbiamo rilassarci. Sospendete i giudizi. Cercare di vedere tutto da una prospettiva di auto-comprensione e amore è la strada, soprattutto verso noi stessi”. (Continua a leggere dopo la foto)


 

“Mi sentivo solo una ragazza grassa”, ha spiegato la modella taglia 46 diplomata al Kings College di Londra, “è solo quando ho iniziato a sfilare che mi sono accorta che avevo passato la vita a nascondere quello che invece adesso ero chiamata a esibire con fierezza”.

“Cosa ero costretta a fare…”. Sara Tommasi, la spaventosa confessione al Live di Barbara D’Urso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it