Lei tradisce per vendetta? La separazione va addebitata al marito


Una sentenza della Corte di cassazione in materia di tradimento che non piacerà ai mariti e, perché no, agli uomini in generale. La Corte (ordinanza del 13 ottobre 2014 numero 21596) ha stabilito che se lei ha tradito per ripicca verso l’ex marito che l’ha tradita per primo, la separazione va addebitata al lui. Come spiega il “Quotidiano giuridico” dello Studio Cataldi, il caso preso in esame dai giudici di piazza Cavour riguarda una separazione giudiziale in cui il tribunale di Trieste aveva addebitato la colpa della fine del matrimonio all’ex marito. La sentenza era stata confermata anche dalla corte d’appello ed il caso era finito dinanzi supremi giudici. Ecco il ragionamento. I giudici hanno dimostrato la relazione extraconiugale del marito che si era poi interrotta per riprendere in prossimità della separazione. Anche la moglie, però, aveva tradito, ma la relazione della donna è “relativamente giustificata”  in considerazione “di quella più duratura, ostinata e risalente del marito”. Al contrario il marito non ha dimostrato che la crisi della coppia fosse intervenuta prima della sua relazione extraconiugale ed è per questo che l’addebito della separazione è stato posto a suo carico dato che il suo tradimento è stato la causa della crisi di coppia ed ha determinato come conseguenza diretta il successivo tradimento da parte della moglie.

Amo mio marito, ma voglio tradirlo. Ecco perché

Infedeltà di coppia, ecco i 5 mestieri che aiutano a tradire