Di solito non lo ammettono ma sì, anche le donne guardano i video porno. Ecco quali sono le categorie hot più cercate dal gentil sesso… Ve lo sareste mai immaginato?


 

Paese che vai, usanze che trovi. Anche quando si parla di perversioni e preferenze del gentil sesso sotto le lenzuola. A dimostrarlo è uno studio pubblicato dal celebre sito pornografico Pornhub, uno dei colossi del settore, che mostra quali sono le parole chiave più ricercate dalle donne in giro per il mondo. E le differenze, sostanziali, che passano tra nazione e nazioni. Ecco cosa è emerso.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

Stando a quanto riportato dal portale hard, le russe col passare degli anni avrebbero sviluppato una vera e propria ossessione per il sesso anale. Vedere per credere i dati fatti segnare dalle parti di Mosca: l’83% delle utenti di sesso femminile è infatti solita digitare il termine “anal” per dare il via alle proprie ricerche.

In Asia, invece, ad andare per la maggiore è il genere “Hentai”, cartoni a tinte erotiche in cui spesso vanno in scena siparietti davvero perversi, con la presenza di mostri e abomini di ogni sorta che danno la caccia a indifese donzelle. Passando all’Europa, le inglesi mostrano una forte dipendenza dalla pornografia virtuale, piazzandosi al secondo posto dietro le americane per numero di ore trascorse davanti a contenuti non adatti ai minori. In gran crescita, tra i sudditi della regina Elisabetta, soprattutto il “bondage”, pratiche sessuali basate su costrizioni fisiche, con l’uso di corde, manette e così via.





E le italiane? Anche il Bel Paese ha i suoi scheletri nell’armadio. Le nostre signore, in particolar modo, si appassionano alla categoria “mature”, andando così a caccia delle perfomance sotto le lenzuola di donne con qualche primavera alle spalle. Un vero e proprio boom, considerando che le ricerche in questo settore sono cresciute di oltre il 100% negli ultimi mesi. Vi eravate sempre chiesti quali fossero le fantasie segrete della vostra partner? Ora avete una risposta. Della serie: dimmi da dove vieni, e ti dirò che porno guardi.

 

“La gente va sui siti porno? Noi li seguiamo”. La scelta controcorrente di un noto marchio della moda ha già spaccato in due il pubblico. Che ne pensate?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it