Ecco come i principini George e Charlotte chiamano nonno Carlo


C’è un amore più forte di quello dei nonni per i propri nipotini? Forse no e non fanno eccezione i reali. Anche Carlo d’Inghilterra, futuro re, adora trascorrere il tempo con i figli di William (che fra qualche mese daranno il benvenuto al cuginetto, il primogenito di zio Harry e zia Meghan Markle). L’unico rammarico, riporta Vanity Fair, è non sapere quanto tempo ancora potrà stare dietro all’energia dei piccoli.

Sta per compiere 70 anni il principe Carlo e in occasione del suo compleanno, che cadrà il prossimo 14 novembre, usciranno una biografia e un documentario. Diverse le curiosità inedite contenute nel libro “Charles At Seventy: Thoughts, Hopes and Dream” in cui il primogenito della regina Elisabetta e di Filippo, duca di Edimburgo, si racconta attraverso la lunga intervista rilasciata al corrispondente reale Robert Jobson. Una biografia in cui torna a parlare della sua vita privata, matrimonio con Lady Diana compreso. (Continua dopo la foto)







“Sposare Diana è stato un errore enorme. Prima di sposarci ci siamo visti 12 volte, non ero in grado di capire se lei potesse essere la donna della mia vita”, racconta Carlo, che parla di un matrimonio obbligato da parte del padre, che lo aveva messo di fronte al bivio “O la sposi o la lasci”. L’erede al trono britannico avrebbe voluto annullare le nozze con Diana del 1981, “quando durante il fidanzamento ho scoperto quanto fossero pessime le prospettive, non avendo avuto alcuna possibilità di conoscere Diana in anticipo”. (Continua dopo la foto)




Ma Carlo, che all’indomani dell’annuncio della gravidanza di Meghan si era detto entusiasta per questa “nuova fase della sua vita”, nel documentario della BBC realizzato per il suo 70esimo compleanno, rivela anche di trovarsi molto a suo agio con i piccoli di casa: “Bisogna incoraggiarli e mostrare loro cose per attirare il loro interesse. Mia nonna lo ha fatto con me ed è stato meraviglioso, è fondamentale creare un legame profondo quando sono piccoli”. (Continua dopo le foto)


 


E tra le curiosità inedite, anche il simpatico nomignolo con il quale i piccoli George e Charlotte (il principino Louis ha solo sei mesi) chiamano Carlo. “Nonno Galles”: così sono soliti rivolgersi a lui. Un’espressione che, scrive sempre Vanity, ricorda il vezzeggiativo con cui Elisabetta II si rivolgeva al nonno paterno, re Giorgio V, “Nonno Inghilterra”. Insomma, è come una tradizione di famiglia che probabilmente seguiranno anche Louis e il bambino (o bambina) di Harry e Meghan.

Il gesto della regina per Meghan Markle mai fatto per Kate Middleton

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it