Stilista suicida, spunta un biglietto vicino al corpo: è per la figlia. Parole forti, le ultime di Kate Spade


 

“Comprare una borsa di Kate Spade è stato un rituale che segnava il passaggio all’età adulta per una generazione di donne americane. Ha creato un mondo di accessori che hanno definito l’aspetto di un’epoca. Le sue borse diventarono uno status symbol e un simbolo dell’età adulta”. Così il New York Times ricorda la designer di borse morta suicida il 5 giugno scorso. Anna Winotur, direttrice di Vogue Usa e una delle persone più influenti della moda, ha detto che Kate Spade “aveva un dono invidiabile nel capire esattamente cosa avrebbero voluto portare le donne di tutto il mondo”. Ha anche raccontato l’impatto delle sue prime borse, nei primi anni Novanta: “Tutti pensavano che le borse a mano fossero qualcosa di strettamente europeo, per gente seriosa, adulta e ricca. Poi arrivò questa giovane donna americana che cambiò tutto. C’è stato un periodo in cui non si poteva fare un passo in un quartiere di New York senza vedere una delle sue borsette, che erano come lei: colorate e senza pretese”. (Continua dopo la foto)







Il mondo della moda è ancora sotto choc per la scomparsa della designer amatissima dalle star che è stata trovata morta nel suo appartamento a New York. Aveva 55 anni. La polizia, avvertita dalla donna addetta alle pulizie verso le 10:30 ora locale, ha detto che si tratterebbe di un suicidio e oggi è arrivata la conferma. La sorella, Reta Saffo, ha raccontato che da anni era alle prese con la depressione. Ha spiegato anche che rifiutava di curarsi perché non in linea con l’immagine allegra e spensierata che aveva creato di sé. (Continua dopo la foto)




Sempre la sorella della stilista ha aggiunto anche di non essere stata sorpresa dal fatto che si fosse tolta la vita e che più volte ha cercato di farla ricoverare in un centro specializzato, ma invano. Secondo quanto, inoltre, scrive il New York Post, la designer era caduta in un forte stato depressivo dopo che il marito Andrew, l’uomo con cui aveva anche creato la celebre griffe di borse che dopo poco ha conquistato prima tutta New York e poi il resto del mondo, aveva chiesto il divorzio. (Continua dopo la foto)


 


Ma lei, a quanto pare, quel divorzio non lo voleva. Non voleva non voleva mettere fine a 24 anni di matrimonio, anche se l’uomo già viveva in un altro appartamento. E ora spunta un biglietto in cui la Spade, che si è tolta la vita legandosi una sciarpa al collo, sembra indicare il marito come la causa del suicidio. Nel biglietto trovato nel suo appartamento, la stilista si rivolge alla figlia adolescente dicendole di non sentirsi colpevole: “Non ha nulla a che fare con te – si legge – non sentirti in colpa, chiedi a tuo padre”.

“Mia moglie è morta”. Cinema in lutto, addio alla grande attrice italiana. A dare la notizia è stato suo marito, altro vip conosciutissimo e ammirato

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it