Sta spopolando in tutto il mondo, ecco la ”professione” alla quale si stanno convertendo sempre più donne. Come si inizia, quanto si guadagna e qualche avvertenza (necessaria)


 

Il fenomeno delle cam girl è in espansione: in Italia ce ne sono decine di migliaia e una domanda sorge spontanea: cosa sono le cam girl? E cosa fanno di preciso? Ma soprattutto: quanto guadagnano? Andiamo con ordine. La cam girl è una ragazza che vende la sua immagine attraverso una webcam, spogliandosi o improvvisando spettacoli, inviando foto e, in qualche caso, vendendo addirittura la propria biancheria intima. Quella della cam girl è un’attività che viene svolta online attraverso portali erotici dedicati, senza che vi sia mai alcun contatto reale con gli utenti. Ogni cam girl può decidere in che modo ‘’operare’’: può decidere, ad esempio, di non mostrare il volto, per stare al riparo da problemi di qualunque tipo. Per fare la cam girl servono solo un pc, una web cam, una connessione a internet e un bel po’ di spigliatezza. Tra gli altri requisiti importanti: essere maggiorenni. Non è necessario essere delle fighe clamorose, perché ogni utente del web, cerca delle caratteristiche diverse: ci sono quelli che cercano donne mature, quelli che cercano donne in carne, quelli che cercano le donne sposate. 

(Continua a leggere dopo la foto)








Avete intenzione di provare l’esperienza o siete curiose di sapere come funziona? Ecco tutto ciò che, forse, vi siete chiesti finora… Se si vuole iniziare ‘’l’attività’’, come si fa? Intanto si cerca il portale erotico che fa al caso nostro, ne esistono a migliaia. Prima di iniziare, è bene fare un’accurata ricerca in rete e, se possibile, rivolgersi ad altre cam girl per avere consigli e testimonianze. Se si preferisce non lavorare con i portali italiani, si può optare per un sito straniero, in questo caso, requisito essenziale sarà conoscere bene la lingua inglese. Ma, senza l’utilizzo di portali, si può anche fare tutto in autonomia: alcune cam girl utilizzano piattaforme di instant messaging come Skype; altre, attraverso i siti di incontri, raggiungono i clienti. L’unica difficoltà, in questo modo, è capire come è meglio farsi pagare. L’opzione migliore resta la carta prepagata ricaricabile, anche se così sarà necessario dare nome e cognome all’utente. Mettiamo il caso che si scelga di appoggiarsi a un sito, bisognerà iscriversi, lasciare la data di nascita, accettare le condizioni e formalizzare definitivamente l’iscrizione. Ora passiamo al sodo: quanto guadagna una cam girl?

Per proseguire clicca su Next

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it