“Non sarà il padre a portarla all’altare”. Meghan ancora controtendenza. Ed è pure “irremovibile” si mormora a Palazzo, dove l’attrice mette la firma su un’altra rivoluzione. Ma sarà meglio abituarsi: “Preparatevi a un matrimonio diverso”


Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

Che Meghan Markle sia una anticonvenzionale si era capito. Ma che anche le sue nozze si preannunciassero già così piene di sorprese e colpi di scena non ce lo aspettavamo. I primi dettagli su quello che è già stato definito l’evento del 2018 sono serviti. A cinque mesi dal matrimonio, che è in programma il prossimo 19 maggio. E chissà se per quella data il sindaco di Windsor avrà ottenuto la ripulita della cittadina dai senzatetto come richiesto al capo della polizia locale. I clochard, a suo parere affollano eccessivamente le strade e “disturbano” i turisti. La richiesta di Simon Dudley, presidente conservatore dell’assemblea comunale, di fatto primo cittadino della piccola località alle porte di Londra, è finita proprio ieri in prima pagina sul Guardian e ha scatenato subito proteste. Ma tornando alla sposa si mormora che per il suo grande giorno dovrebbe indossare un abito disegnato da una stilista israeliana e non inglese come da tradizione. Ancora, pare che l’attrice di Suits abbia intenzione di stupire anche sulla scelta della sua damigella d’onore come rivela una fonte a lei molto vicina a Us Weekly. (Continua dopo la foto)



Ci saranno molti elementi che si rifanno alla tradizione americana, ha detto la fonte. E infatti Meghan avrebbe deciso di non avere una damigella d’onore ma una ‘maid of honor’. Sì, c’è differenza: la prima, figura tipica del rituale matrimoniale britannico, apre di solito il corteo di damigelle; la seconda, invece, è unica e riveste un ruolo fondamentale: supporta la sposa per tutto ciò che riguarda i preparativi e l’organizzazione del matrimonio. Chi sarà? Non è ancora dato saperlo, anche se si parla con insistenza della stilista canadese Jessica Mulroney. Ma ecco un’altra ‘rivoluzione’ per la Corona, sempre che la voce sia fondata: chi accompagnerà la Markle all’altare. “Ho sentito che Meghan vuole che sia la madre a portarla all’altare – ha spifferato una fonte del Palazzo sempre a Us Weekly – il che sarebbe una cosa davvero molto dolce. Pur essendo consapevoli delle tradizioni e rispettando il punto di vista degli altri, sia Meghan che Harry vogliono che quello delle nozze sia davvero ‘il loro giorno’, coinvolgendo il più possibile amici e parenti, quindi non aspettatevi un matrimonio reale secondo le regole”. (Continua dopo le foto)



 


Appunto. Davvero Meghan avrebbe deciso di percorrere la navata della St George’s Chapel nel castello di Windsor al braccio di sua mamma, Doria Ragland e non col padre Thomas Markle, come da tradizione? Prima di lei sono state tutte accompagnate dai rispettivi padri. Basta pensare a Kate Middleton o anche a Lady Diana. Anche perché il papà della Markle è vivo e in salute. Ma “la loro storia d’amore sta portando una ventata di moderna freschezza – ha concluso la stessa fonte – e a Kensington Palace sono tutti incredibilmente eccitati da questa cosa. Per questo non riesco davvero ad immaginare che Harry e Meghan possano stare seduti tranquilli a sentire qualcuno che dice loro cosa possono, o non possono, fare nel loro matrimonio”. Ma a frenare la fonte ci ha pensato subito la sorellastra di Meghan Samantha Markle, che su Twitter ha fatto sapere: “La porcheria su Doria che andrà all’altare con Meg non è vera sarà nostro padre ad accompagnarla all’altare”. Vedremo che succederà.

“Ma quali gemelli! Io so il sesso del terzo figlio di Kate Middelton”. Dopo settimane di silenzio, tornano di prepotenza le voci sulla gravidanza della duchessina, messa un po’in ombra dal matrimonio di Harry e Meghan