“Via tutti per il matrimonio”. Harry e Meghan, è già bufera. Mancano mesi alle nozze reali, ma la prima polemica è già servita. Perché, dicono, non ci si può permettere che ‘quelli’ rovinino l’evento dell’anno


Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

Manca ancora diverso tempo al gran giorno del principe Harry e della sua Meghan Markle, che si giureranno amore eterno il prossimo 19 maggio. Ma la notizia delle nozze, arrivata subito dopo il fidanzamento ufficiale, sta facendo parlare parecchio da settimane. Ci sta: è pur sempre un royal wedding e non a caso se ne parla già come evento dell’anno, senza dimenticare che poco prima, almeno così pare, il Regno Unito accoglierà il terzo figlio dei duchi di Cambridge, William e Kate Middleton. Che, a proposito, non avrà alcun ruolo in questo matrimonio, proprio come accaduto in quello della sorella Pippa: non sarà damigella anche per non oscurare la sposa. Una semplice invitata, dunque. Meghan, nel frattempo, si è già conquistata un posticino nel cuore dei sudditi e anche in quello della regina dal momento che per lei ha fatto uno strappo alla regola facendola partecipare alla tradizionale reunion natalizia a Sandringham. Reunion che è sempre stata riservata ai membri della famiglia reale e infatti, a suo tempo, Kate non venne invitata prima di diventare la moglie di William. (Continua dopo la foto)








Tornando alle nozze dell’anno, quelle di Harry e Meghan, nelle ultime ore si è accesa la prima polemica che sta addirittura oltrepassando i confini britannici. Simon Dudley, il primo cittadino di Windsor, il piccolo comune in cui ha sede il castello della famiglia reale dove, come detto, il prossimo 19 maggio si celebrerà il matrimonio tra il principe e l’attrice canadese, ha chiesto alla polizia locale di adottare ogni misura per allontanare dalle strade tutti i senzatetto. Il motivo? È presto spiegato dal numero uno del municipio di Windsor, che ha idee decisamente conservatrici. E infatti, sui social e senza troppi giri di parole, Dudley ha spiegato che “in quei giorni sudditi, giornalisti e turisti provenienti da tutto il mondo verranno qui e non possiamo permettere che l’epidemia di vagabondi che invadono le nostre strade possa disturbare l’evento”. (Continua dopo le foto)






 


Come se non bastasse, il primo cittadino del ‘Royal Borough’ di Windsor e Maidenhead ha poi rincarato la dose: “La polizia della Valle del Tamigi deve prendere provvedimenti prima del matrimonio. In una società caritatevole è inaccettabile che ci siano persone senza casa, ma molti di questi clochard non sono veri senzatetto, ma persone che vivono volontariamente ai margini della società e hanno rifiutato ogni assistenza sociale”. Un appello, questo alla polizia, che sarebbe legittimo in base al testo di una legge sul vagabondaggio che risale al 1824. La richiesta è stata inoltrata anche alla premier Theresa May, sua collega di partito. Ma, stando a tante testimonianze dei cittadini di Windsor, i senzatetto non darebbero alcun fastidio né disagio ai residenti, quindi quello sollevato dal primo cittadino altro non sarebbe che un problema inesistente.

“Ma quali gemelli! Io so il sesso del terzo figlio di Kate Middelton”. Dopo settimane di silenzio, tornano di prepotenza le voci sulla gravidanza della duchessina, messa un po’ in ombra dal matrimonio di Harry e Meghan

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it