Saldi invernali 2018, ecco le date: il calendario regione per regione. Il conto alla rovescia è finito e il momento tanto atteso è arrivato. Pronti, partenza, via allo shopping!


Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

Okay, salutato il 2017, arrivo del 2018 festeggiato. Passiamo ai saldi? Sì, perché è già tempo di sconti che in questi primi giorni del nuovo anno prenderanno il via in tutta Italia. La prima regione a partire sarà la Basilicata, poi seguirà la Valle D’Aosta il 3 gennaio e a seguire tutte le altre regioni. Insomma, all’Epifania tutti gli italiani potranno fare spese approfittando dei ribassi che coinvolgono circa 280mila attività commerciali, inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili, che praticheranno subito sconti del 30-40%. E c’è chi ha già le idee chiare: circa un italiano su due (il 47%) ha già deciso che approfitterà dell’occasione per fare almeno un acquisto, valutando di investire, mediamente, 150 euro a persona. È quanto emerge dall’indagine sui saldi invernali condotta da Confesercenti in collaborazione con SWG su un campione di 600 commercianti e 1.500 consumatori. “Quest’anno gli sconti di partenza saranno più alti della media ed i saldi invernali somiglieranno un black friday ‘sotto casa’, solo più accessibile e di maggiore durata – spiega Roberto Manzoni, presidente di Fismo Confesercenti – E in più con tutti i vantaggi del negozio tradizionale: conoscere i prodotti ed essere conosciuti dal commerciante, con cui si costruisce un rapporto di fiducia, e poter valutare toccando con mano i prodotti da acquistare”. (Continua dopo la foto)



“Un’occasione di risparmio per i consumatori – prosegue il presidente di Fismo Confesercenti -, ma anche di vendita per le imprese, che cercano l’inversione di tendenza dopo l’ennesimo anno fiacco. Anche le vendite di Natale, seppure positive, sono state sotto le attese. E senza una ripresa sostenuta, il settore del commercio moda continua a soffrire: nel 2017 sono spariti altri 2.400 negozi, più di 6 al giorno”. Si cercheranno, in particolare, calzature: un nuovo paio di scarpe è l’acquisto in saldo più desiderato dagli italiani, indicato dal 28%. Seguono i prodotti di maglieria, preferenza per il 22% di chi partecipa ai saldi, ed i pantaloni (14%). Alto l’interesse anche per i prodotti tessili e moda per la casa (9%) e per i capispalla, come giubbotti e giacconi, ricercati dal 7% dei consumatori. (Continua dopo le foto)



 


Ma andiamo a scoprire nel dettaglio la data di inizio dei saldi invernali, che come detto varia da regione a regione. Così come cambia la fine, anche se in generale sarà comunque possibili fare acquisti a prezzi scontati fino alla fine di febbraio o l’inizio di marzo. Ecco l’elenco: Abruzzo: 5 gennaio – 5 marzo; Basilicata: 2 gennaio – 1 marzo; Calabria: 5 gennaio – 28 febbraio; Campania: 5 gennaio – 2 aprile; Emilia-Romagna: 5 gennaio – 5 marzo; Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo; Lazio: 5 gennaio 2018 – 28 febbraio; Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio; Lombardia: 5 gennaio – 5 marzo; Marche: 5 gennaio – 1 marzo; Molise: 5 gennaio – 5 marzo; Piemonte: 5 gennaio – 28 febbraio; Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio; Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo; Sicilia: 6 gennaio – 15 marzo; Toscana: 5 gennaio – 5 marzo; Umbria: 5 gennaio – 5 marzo; Valle d’Aosta: 3 gennaio – 31 marzo; Veneto: 5 gennaio – 31 marzo; Trentino-Alto Adige: 5 gennaio – 16 febbraio.

“Ecco quanto ha speso. Incredibile!”. Belen, questo sì che è shopping sfrenato! L’ultima ‘follia’ dell’argentina è stata ovviamente sbattuta sui social, già indossata ma senza cartellini. Si fa presto, però, a fare i conti…