Avete notato che molte persone (tra cui molti vip) portano un filo rosso al polso? Non è un semplice vezzo, ma ha un significato molto importante che è giusto conoscere


 

Molte persone portano un filo rosso al polso, alcuni solo per bellezza, ma altri perché conoscono il significato profondo di questo potente amuleto. Ora, magari è solo ‘scaramanzia’ e non c’è nulla di ‘scientificamente’ provato, ma fin dai tempi più remoti questo tipo di braccialetto è stato utilizzato per proteggersi e attrarre energie positive. Le versioni sul senso di questo porta fortuna sono diverse. Una di queste versioni è quella della Cabala: è un potente amuleto che attraeva le energie negative. Questo perché, secondo i cabalisti, il polso è l’area dove passano tutte le energie negative che raggiungono la persona. Quindi i cabalisti usano il filo rosso per la protezione e l’assorbimento di energia negativa. Il filo può anche servire per proteggere rituali. L’unica condizione è che il filo rosso sia fatto di lana naturale, e che sia legato alla mano, allora sarà efficace. In molte tradizioni, il filo scarlatto sul suo polso sinistro, è un vero e proprio simbolo di prosperità, felicità e buone vibrazioni. Se guardiamo oggi, molte celebrità e persone di successo, indossano un filo rosso legato al polso. Una di queste è Madonna, che sostiene che fino ad oggi, è stato il filo rosso responsabile di attirare il successo nella sua vita. Come deve essere annodato? (continua dopo la foto)



Quando lo annodate sul polso sinistro, il filo rosso per la protezione, si dovrebbe fare cosi: – chiedere ad una persona a voi cara di annodarlo; – la quantità di nodi che facciamo, rappresenta la quantità di dimensioni spirituali della persona che porta il filo; – si raccomanda che il filo sia annodato 7 volte, ogni persona dovrebbe pensare a ciò che vuole attirare nella propria vita; – il filo deve essere di pura lana, e acquistato esclusivamente per questo scopo; – se è legato con la fede e la buona energia, le cose buone cominciano ad accadere nella vita di chi lo possiede. Ma se si rompe che cosa vuol dire? Quando il filo rosso si rompe, vuol dire che ha assorbito sufficiente energia negativa, dunque è un buon segno. (continua dopo le foto)



Di tipologie di filo ne esistono molte e il loro colore determina il loro ‘potere’. Tradizionalmente, gli slavi chiamato questi fili “nauzas”. Sono state fatte di seta, lana e lino, considerati di maggiore fascino e più resistenti. Ora ogni colore del filo ha un significato particolare. Si dice anche che la combinazione di diversi fili aumenta il potere dell’amuleto. Ad esempio il rosso è a passione, la forza, energia positiva, risparmio energetico. Scarlatto: l’amore, la passione e le relazioni romantiche. Bordeaux: sviluppa comunicazione. Rosa: se legato al filo scarlatto, parla di amore appassionato, intenso, forte e semplice. Arancione: la nobiltà, la popolarità, sana ambizione, la socialità e l’armonia. Giallo: aiuta a rafforzare il successo in persone creative. Verde: via invidia, egoismo, purifica e lascia andare. Blu: protegge contro le paure e le ansie. Viola: sviluppa l’immaginazione e aiuta a raggiungere gli obiettivi. Bianco: la saggezza, il coraggio, la purezza e la sincerità. Nero: la pace, l’armonia e il rispetto per gli altri. È importante che quando uno di questi fili viene legato al vostro polso, manteniate i vostri pensieri più positivi e puri possibile. Ognuno può scegliere il colore che preferisce e come recita la famosa scommessa di Pascal: “la scelta di credere è sicuramente la più conveniente”.

Ti potrebbe interessare anche: Le hai anche tu, ma quante? Ecco perché dovresti contare le linee che hai sul polso. Non essere scettica