“Un brutto incidente, ecco cosa mi hanno fatto”. Un episodio spiacevole per la stilista delle star che pubblica la foto delle ferite su Instagram. Messaggi di solidarietà da parte anche di Mara Venier e Antonella Clerici. Le sue condizioni


 

Un incidente davvero brutto che le è costato molto e che ha allarmato tutti i suoi familiari e amici. Una brutta disavventura per la celebre stilista Anna Molinari, 68 anni, travolta per strada da una bicicletta: “Un ciclista mi ha fatto cadere, sono molto triste” ha scritto su Instagram, dove mostra le fasciature delle ferite alle gambe e al braccio sinistro. Anna Molinari è nota anche per essere la proprietaria del marchio Blumarine. Auguri di pronta guarigione le sono arrivati, sempre su Instagram, da Mara Venier, Antonella Clerici, Martina Colombari e Linda Santaguida, già perché nel modo dello spettacolo lei è una vera e propria star e veste molti personaggi dello showbiz. È una donna energica e molto particolare. Per rilassarsi prende la bicicletta. O va a caccia di rane (di ceramica) per la sua collezione. La stilista emiliana adora mettersi a tavola con figli e nipoti nel weekend, nonostante la dieta. Ha come portafortuna una foto nella quale i suoi figli la tengono stretta. Era appena morto suo marito, dice, e sembra che loro sorridano per farle forza. Ne ha due copie: una piccola, che porta sempre nel portafogli di coccodrillo; un’altra grande in una cornice d’argento. (Continua a leggere dopo la foto)






Poco tempo fa rilasciò questa intervista. Cosa ha sul comodino? “Un ritratto dei miei figli, Gianguido e Rossella, uno di mio marito Gianpaolo Tarabini, scomparso nel 2006, infine il libro delle preghiere. Tutte le sere dico il rosario; ne ho uno magnifico, in madreperla rosa. Credo anche agli angeli custodi – ne ho due deliziosi in ceramica – e penso di averne uno che mi protegge nella vita di tutti i giorni”. Come si rilassa? “Vado spesso in bicicletta. Nella mia città, Carpi, ci sono tante piste ciclabili e poche macchine. Inoltre gioco a nascondino con i miei nipoti: io non trovo mai nessuno, loro mi scoprono subito”. Una debolezza? “Sono a dieta stretta dal lunedì al venerdì. Ma il sabato sera, quando esco con le amiche, non resisto alla Sacher torte né al Saint Honoré. E se c’è in giro una scatola di cioccolatini non mi sfugge: la finisco tutta. Per fortuna la glicemia è a posto, posso concedermi questo “peccatuccio” di gola nel weekend”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Che cosa ha fatto con il primo stipendio? “I miei genitori avevano una grande fabbrica di maglieria, con mille dipendenti. Ho iniziato a lavorarci da ragazza e venivo regolarmente pagata con uno stipendio mensile. A 18 anni mi sono comprata un Maggiolino blu con la capote crema: quando arrivavo a Forte dei Marmi, con la mia bella auto e i riccioli biondi, facevo furore”. Avrà un guardaroba ricchissimo. Su che cosa punta? “Amo i nostri abiti sottoveste Blumarine, che indosso come camicie da notte. Ho un debole anche per gli stivali: li indosso in ogni stagione, forse perché sono piccola e con i tacchi non sto bene. Mi piacciono molto quelli di Hermès ma anche quelli di Antonio, un artigiano di Forte dei Marmi. Ogni volta che ci vado, davanti al suo negozio trovo la coda”. Riesce a trovare il tempo per tenersi in forma? “Ho fatto sport in modo intensivo dai 15 ai 45 anni. Andavo a cavallo, poi sono caduta e ho abbandonato. Ora che ne avrei più bisogno, mi è passata la voglia. Chiamo spesso il mio personal trainer, poi quasi sempre disdico. Ma siccome ho alle spalle tanti anni di attività, per fortuna mi basta poco per ritrovare la forma”. Ecco questo incidente non ci voleva proprio.

Ti potrebbe interessare anche: “Ci sono due indagati”. Morte di Mattia Dall’Aglio, il giovane nuotatore italiano trovato senza vita, ora il caso si infittisce. Per la procura non tutto è come sembra: i dettagli dell’indagine

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it