Lei è la nuova Barbie umana: soffre di distrofia muscolare, ha difficoltà a muoversi e a ingerire cibo. Ma quello che dice della sua malattia lascia tutti senza parole…


 

Dopo Valeria Lukyanova, in tutto il mondo è stato un proliferare di ‘Barbie umane‘. Così vengono definite quelle ragazze che, sulla scorta della Lukyanova appunto, diventata una vera star del web, si sottopongono a decine di operazioni di chirurgia estetica per raggiungere la perfezione, le fattezze della bambola più famosa al mondo. L’ennesimo caso è quello di Amber Guzman, 28enne californiana di 28 anni. Ma quello che fa più discutere sono le dichiarazioni che la ragazza ha rilasciato a proposito della patologia di cui è affetta.

(Continua a leggere dopo la foto)







Amber soffre di distrofia muscolare, una malattia al momento incurabile che, col tempo, tende a logorare le ossa del corpo. E a destare scalpore è stata una sua intervista riportata dal Daily Mail: Amber ha fatto intendere di essere compiaciuta dei sintomi che la malattia provoca sul suo corpo, perché le danno la sensazione di somigliare ancora di più a una Barbie umana. Per esempio, la difficoltà a ingerire cibo non le crea affatto problemi, anzi. A detta sua è uno degli aspetti che la fa distinguere dalle sue colleghe: ”Non mi importa di avere questo male, Valeria Lukyanova e Anastasia Shpagina hanno il volto di bambole viventi e sono fantastiche nel make-up, ma una vera bambola vivente è ciò che sono io, non solo nel mio look, ma anche fisicamente”, ha detto.

Potrebbe anche interessarti: Valeria, la ”Barbie umana”, non è ancora contenta: adesso vuole essere anche un po’ Ken…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it