È preoccupante (e folle) l’ultima moda che sta contagiando tante ragazzine dai 9 ai 15 anni. Cosa fanno alle loro parti intime


 

Ci sono cose che dovrebbero farci riflettere. Per esempio l’aumento esponenziale di interventi di chirurgia: tutti vogliono essere belli e perfetti, nessuno accetta l’imperfezione che, negli ultimi tempi, è sempre più ‘’condannata’’. I canoni estetici imposti dai social la fanno da padroni e chi non li rispetta non si sente degno. Perciò fa di tutto pur di diventare come la società impone. Assurdo. Non parliamo solo di interventi che si vedono, anche di interventi che non si vedono. Per esempio quelli alle parti intime. È aumentato moltissimo il numero di donne che chiede al chirurgo di modificare la propria vagina. Come la vogliono? Più giovane. E più bella. Ma c’è qualcosa di ancora più assurdo che si fa fatica a credere: secondo i dati diffusi dal servizio sanitario britannico, tra il 2015 e il 2016 sono aumentate le richieste di operazioni alle parti intime da parte di ragazzine tra i 9 e i 15 anni. Ma come? Avete capito bene: quelle che praticamente consideriamo bambine (e tecnicamente lo sono pure) già hanno le idee chiare su come debba essere la loro vagina. Pazzesco, è vero. Continua a leggere dopo la foto



Ma come si fa a desiderare una vagina diversa a 9 anni? E poi non dovrebbe essere vietato intervenire chirurgicamente sull’organo genitale di una minorenne? Esatto. A provare a dare una spiegazione la dottoressa Naomi Crouch, ginecologa specializzata nell’età adolescenziale, che, in un’intervista della Bbc, ha paragonato questi interventi alle mutilazioni genitali femminili. “La legge dice che non dovremmo effettuare operazioni sullo sviluppo di questi organi per motivi culturali. La cultura occidentale attuale impone di avere labbra molto piccole e non sporgenti. Io la considero la stessa cosa”, ha spiegato. Andiamo a fondo: una delle sue pazienti, per dire, aveva chiesto di modificare la propria vagina a 14 anni perché la voleva più piccola e senza asimmetrie, ‘’come quella vista nei porno’’. Continua a leggere dopo le foto



 

A parte il fatto che una 14enne non dovrebbe vedere porno, anche Barbie è ‘’responsabile’’ di questi insani desideri. Le ragazzine sognano di avere labbra interne praticamente invisibili, come quelle di Barbie e, non avendole, provano ribrezzo per i loro organi genitali. Già si odiano da così giovani e sono convinte che la chirurgia possa renderle felici. Ma la labioplastica  – è questo l’intervento di cui parliamo – non le renderà felici: ci sarà sempre qualcosa di imperfetto che le renderà vulnerabili e spaesate. Cosa fare per arginare il fenomeno? Dedicare più ore all’educazione sessuale nelle scuole, per spiegare che esistono parti intime femminili di diverse forme e che sono tutte “normali”. Che si ricorra alla chirurgia solo in caso di deformazioni o patologie.

Leggi anche:  La tua “lei” è normale? Ma, soprattutto, piace agli uomini? Dipende da…